arte

  • Dante Gabriel Rossetti Proserpina 1874
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Nella prima parte abbiamo delineato varie raffigurazioni della Venere fatale, medusea creatura amata e rappresentata con il suo apparato simbolico dai pittori Preraffaelliti, ed anche da molti italiani che, nel complesso della mostra sono raffigurati da Previati e Sartorio soprattutto, ma anche da Adolfo De Carolis: tutta quella congerie che, - insieme alle straordinariamente redoniane pitture di Alberto Martini (epigone pittorico di Poe al quale ha dedicato molti quadri direttamente connessi con i suoi racconti terrifici) che qui non sono esposte – ci conducono tra i cespugli densi di simbolismo della mostra intitolata Dante Gabriel Rossetti Edward Burne-Jones e il mito dell’Italia nell’Inghilterra Vittoriana alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna  fino al 12 giugno 2011.

  • Jean Dubuffet - Site à l'oiseau
    Articolo di: 
    Alberto Balducci

    Una serie di esposizioni, tra loro eterogenee, sono attualmente in essere presso il Lucca Center of Contemporary Arts: la prima e più importante riguarda il teorico dell’art brut Jean Dubuffet, e ne ripercorre una parte del percorso artistico esponendone circa 60 lavori. La seconda è una serie del toscano Gioni David Parra, Ulisse e la luce dell’ombra, in cui l’artista si misura con l’Ulysses di Joyce. Completa il panorama un’interessante rassegna di video arte, Fragile: handle with care, curata da Carolina Lio.

  • Dante Gabriel Rossetti Sancta Lilas 1874
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Alle diafane visioni di Ruskin, anch’esse intinte di macabro con le sue due tombe, fino alle sensualmente avviluppate nella natura  ladies di Dante Gabriel Rossetti (1828-1882), agli androgini quanto angelici volti di Burne-Jones, si connette la mitica Italia rinascimentale, come scrive saggiamente Walter Pater (1839-1894) in The Renaissance (Studies in Art and Poetry, 1873). E’ lì, fra Giotto, Botticelli e Tintoretto, che i Preraffaelliti colgono il massimo fulgore aulico ed erotico, che trova un suo percorso incorporando i simbolisti Previati e Sartorio, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea fino al 12 giugno 2011.

  • Bodies...TheExhibition_lrg.jpg
    Articolo di: 
    Marina Cecere

    Il 4 febbraio 2011, dopo una breve chiusura per restyling, ha riaperto i battenti la controversa mostra di anatomia umana "BODIES.....the Exhibition" al South Street Seaport Exhibition Centre di  New York.

  • Luigi Presicce - La benedizione dei pavoni
    Articolo di: 
    Alberto Balducci

    Talenti Emergenti, organizzato dal Centro di Cultura Contemporanea Strozzina e dalla Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze, è una selezione di artisti italiani tra i 25 e i 35 anni cui viene data l’occasione di rappresentare lo status artistico italiano contemporaneo. Tra i 16 artisti selezionati, Luigi Presicce ha vinto il premio in palio, e tutti collettivamente sono rappresentati nella mostra che si svolge nelle stanze del CCCS fino al 1° Maggio 2011.

  • Collana di Hinova del XII secolo a.C.
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    A Roma nei  Mercati di Traiano è in corso la mostra Ori antichi della Romania. Prima e dopo Traiano; che terminerà il 3 aprile 2011. Sono esposti 140 preziosi oggetti d'oro e argento, provenienti da tesori, corredi tombali e arredi liturgici dal XVII secolo a.C.(Età del Bronzo) al VI d.C.(Periodo Bizantino), usualmente custoditi, in gran parte, nel Tesoro Nazionale conservato nella Sala degli Ori del Museo Nazionale di Storia di Bucarest.

  • Nick Cave
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Dal 12 febbraio 2011 una cascata di nuovi arrivi al MACRO di Via Reggio Emilia a Roma, sia per la nuova (entrata da Via Nizza) sia per la vecchia ala. A cominciare dal denso rumeno – politicamente parlando – Dan Perjovschi (dal 5 febbraio) con The Crisis is (not) over. Drawings and Dioramas fino al 12 giugno 2011.

  • Veduta di castel Sant'Angelo dai Prati di Castello
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    La mostra “Roma e l’Antico. Realtà e visione nel ‘700”, curata da Carolina Brook e Valter Curzi, si sta svolgendo a Roma dal 30 novembre 2010 e si concluderà l'8 maggio 2011 (prorogata) nei nuovi spazi espositivi del Museo della Fondazione Roma  a Palazzo Sciarra.

  • Il circo rosso 1956-60
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Mai luogo fu più adatto per ospitare le pitture di Marc Chagall (1887-1985), l’emissario dell’amore come relazione da condividere, - attraverso le proprie radici russe di Vitebsk -, in tutto il mondo: l’Ara Pacis di Roma con il suo museo, ospita, fino al 27 marzo 2011 una sua mostra sul mondo rivoltato inventato da lui ed intitolata: Chagall. Il mondo sottosopra, probabilmente come dovrebbe stare.

  • Stempel Broodje
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    La mostra intitolata Europunk. La cultura visiva punk in Europa 1976-1980, a cura di Éric de Chassey, direttore dell’Accademia di Francia a Roma, realizzata con la collaborazione di Fabrice Stroun, curatore indipendente associato al MAMCO di Ginevra, da venerdì 21 gennaio fino al 20 marzo 2011 staziona nelle sale dell’Accademia di Francia di Villa Medici a Roma e non poche sono le sorprese.