arte

  • Candido Portinari, Caffè
    Articolo di: 
    Giulio de Martino

    Dall’8 febbraio al 22 aprile 2017 l’Ambasciata del Brasile a Roma ospita la piccola ma densa mostra «Portinari: la mano senza fine». Nei locali espositivi – al piano terra del Palazzo Pamphilj in piazza Navona – il pubblico potrà vedere una raccolta di 26 opere di Candido Portinari (1903-1962), uno dei più importanti pittori brasiliani del XX secolo. 

  • Tonalità Tangibili
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Il Museo del cinema di Torino presenta, fino all'8 maggio prossimo, una mostra con cui inaugura nuovi percorsi di approfondimento. Tonalità tangibili: Peretti Griva e il pittorialismo italiano, racconta, attraverso 250 foto, una stagione di fotografia d'arte tra Otto e Novecento in cui le fotografie non erano documento della realtà ma opere d'arte con tecniche particolari alla pari della pittura e del disegno.

  • La parabola del buon Samaritano
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Mediterraneo in chiaroscuro. Ribera, Stomer e Mattia Preti da Malta a Roma, a cura di Sandro Debono e Alessandro Cosma, questa è la seconda mostra, che sarà ospitata  nella sede di Palazzo Barberini fino al 21 maggio 2017.

  • Giacomo Balla. Veli rosa, ritratto di Luce, 1921
    Articolo di: 
    Nica Fiori

    Realismo, eleganza e ricerca del bello ideale caratterizzano alcuni ritratti ottocenteschi o novecenteschi che, dopo un’accurata selezione da parte dello staff della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, sono stati scelti per partecipare al concorso di bellezza organizzato dall’artista spagnolo Paco Cao. Li possiamo ammirare nella mostra Museum Beauty Contest al pianterreno della stessa Galleria fino al 1° maggio 2017.

  • Copia di Ragazza Kanuri, Bangoa, lago Chad.jpg
    Articolo di: 
    Giulio de Martino

    Al Museo di Trastevere – da anni meritoria sede di esposizioni dei maestri della fotografia – si possono ammirare un buon numero di immagini in bianco e nero del fotografo Peter Werner Häberlin (1912-1953). La mostra si intitola Sahara. Fotografie 1949-1952 e si può vedere dal 2 febbraio al 12 marzo del 2017.

  • Pompeo Batoni. Il principe Abbondio Rezzonico
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Al piano nobile di  Palazzo Barberini lungo il percorso espositivo è in svolgimento la mostra, Il pittore e il gran Signore. Batoni, i Rezzonico e il ritratto d’occasione, che durerà fino al 23 aprile 2017.

  • Canova Venere Italica.jpg
    Articolo di: 
    Giulio de Martino

    Dal 16 dicembre 2016 fino al 12 marzo 2017 si può visitare a Roma alle Scuderie del Quirinale la formidabile mostra Il museo universale. Dal sogno di Napoleone a Canova. La cura è di Valter Curzi, Carolina Brook e Claudio Parisi Presicce. La mostra rievoca l’avventuroso recupero dei capolavori d’arte italiani  – da Raffaello a Tiziano, dai Carracci a Guido Reni, oltre a numerose statue di epoca romana – rimossi da chiese e musei dell’Italia centro-settentrionale da Napoleone Bonaparte e trasferiti in Francia in virtù del Trattato di Tolentino del 13 febbraio 1797 e della successiva occupazione francese.

  • Berio
    Articolo di: 
    Giulio de Martino

    A Roma, da giovedì 19 gennaio e fino al 26 febbraio 2017, in tre locations: l’Accademia di Ungheria e la Galleria André – in via Giulia –, e la Galleria Mucciaccia –, in Largo della Fontanella di Borghese –, si può visitare la grande mostra antologica di Valerio Adami (Bologna, 1935) a cura di Lea Mattarella. 

  • Galleria Corsini
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Nel luglio del 2015 con la riforma del MIBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) è nato un nuovo museo: Le Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Roma - Palazzo Barberini e Galleria Corsini si sono unite, sotto la Direttrice Flaminia Gennari Santori, in carica dal novembre 2015, e che ha presentato l'11 gennaio scorso il suo innovativo programma di gestione.

  • Salvatore Fergola
    Articolo di: 
    Giulio de Martino

    A Napoli, a Palazzo Zevallos Stigliano – sede di una delle Gallerie d’Italia della Fondazione Banca Intesa/San Paolo – si vede l’affascinante mostra “Salvatore Fergola. Lo splendore di un Regno”. È la prima esposizione dedicata monograficamente a Salvatore Fergola (Napoli 1796 – 1874) protagonista della pittura a Napoli negli anni della Restaurazione. Fino ad oggi conosciuto da collezionisti e antiquari per lo più come illustratore e incisore, Fergola si rivela valido pittore di palazzo, ma anche paesaggista intriso di sensibilità romantica.