BlacKkKlansman. Il primo nero del Ku Klux Klan

Articolo di: 
Livia Bidoli
BlaKkKlansman

Presentato al Festival di Cannes di quest'anno dove prende il Gran Premio Speciale della Giuria, BlacKkKlansman, scritto proprio così, con due K maiuscole ed una minuscola, è il film di Spike Lee sulle indagini svolte da uno dei primi detective neri della storia, Ron Stallworth, e tratto dal suo libro Black KlansmanApprodato a Roma grazie alla manifestazione dei Grandi Festival organizzata dall'Anec Lazio per Locarno a Roma, dove ha ricevuto il Premio del pubblico, il film ha riscosso un successo immediato prima dell'uscita al cinema. 

Il film è qualcosa che non ci si aspetta assolutamente sulla questione neri e Ku Klux Klan: è un divertente mix di ironia, parodia dei pregiudizi bianchi sui neri (e non solo), realismo, ed una detective story sulla prima indagine sul famigerato gruppo WASP fonamentalista amerricano: WASP sta per White Anglo-Saxon Protestant, gli unici bianchi che si credono in diritto di vivere in America, già defraudata ad un'altra etnia, quella degli indiani d'America. Quindi, a pensarci, Spike Lee fa proprio bene a riderci su, anche se amaramente in alcuni punti, perchè la storia americana è la storia di chi, sfuggendo alla persecuzione religiosa europea, i Pilgrim Fathers ovvero i puritani perseguitati dai cattolici, attuano a loro volta la persecuzione e lo schiavismo dopo la deportazione degli afro-americani in America, cacciando i pellerossa nelle riserve dopo averli decimati.

Torniamo al nostro eroe che è affiancato nel film da un altro perseguitato per atnonomasia: Adam Driver veste i panni dell'ebreo Flip Zimmerman ed è perfetto nella parte cosìccome John David Washington in quella di Ron Stallworth, il nostro protagonista. Tutto inizia per un annuncio del KKK sul giornale e Ron che si finge un razzista e suprematista bianco al telefono per infiltrarsi nel Klan. Il sotterfugio riesce e Flip, essendo bianco, va al posto suo ad incontrarli. In seguito Ron parlerà direttamente con David Duke (nel film Topher Grace) Gran Wizard e fondatore del Ku Klux Klan (vivente, si vede un suo discorso recente alla fine del film) che gli assicura che "se fosse stato nero lo avrebbe riconosciuto anche solo dalla voce" (grandi risate nell'ufficio di polizia!).

Di mezzo ci sono anche le Black Panthers con il Black Power ed Harry Belafonte che gli parla opposti al White Power: uno scontro tra due ideologie che non porta a nulla. Esattamente come quell'"America's First" che ripetono Duke e i componenti del KKK, che rimanda subito alle medesime parole di Donald Trump.

Il film fa riflettere, oltreché ridere sonoramente dei pregiudizi senza fondamento di razzisti e suprematisti: in ultimo viene mostrata Charlottesville nell'agosto del 2017, quando un gruppo di neofascisti suprematisti organizzò delle sfilate con un rally che uccise Heather Heyer quando James Alex Fields Jr. alla guida della sua auto si scagliò sulla folla di chi protestava contro Unite the Right (associazione neonazista che aveva organizzato la sfilata). Un film da vedere, per tutti, soprattutto per i dissenters.

Pubblicato in: 
GN40 Anno X 11 settembre 2018
Scheda
Titolo completo: 

BlacKkKlansman
Lingua originale    inglese
Paese di produzione    Stati Uniti d'America
Anno    2018
Durata    128 min
Genere    biografico, commedia, drammatico, thriller, giallo, poliziesco
Regia    Spike Lee
Soggetto    dal libro di Ron Stallworth
Sceneggiatura    Spike Lee, David Rabinowitz, Charlie Wachtel, Kevin Willmott
Produttore    Jason Blum, Spike Lee, Raymond Mansfield, Sean McKittrick, Jordan Peele, Shaun Redick
Produttore esecutivo    Marcei A. Brown, Edward H. Hamm Jr.
Casa di produzione    Blumhouse Productions, Monkeypaw Productions, Perfect World Pictures, QC Entertainment
Distribuzione (Italia)    Universal Pictures
Fotografia    Chayse Irvin
Montaggio    Barry Alexander Brown
Effetti speciali    Josh Hakian, Randall Balsmeyer
Musiche    Terence Blanchard
Scenografia    Curt Beech
Costumi    Marci Rodgers
Trucco    Janine JP Parrella

Interpreti e personaggi
John David Washington: detective Ron Stallworth
Adam Driver: Flip Zimmerman
Topher Grace: David Duke
Laura Harrier: Patrice
Ryan Eggold: Walter Breachway
Robert John Burke: Bridges
Corey Hawkins: Stokely Carmichael
Harry Belafonte

Uscita al cinema il 27 settembre 2018 

Festival di Cannes Gran Premio della Giuria

 

 

Vedi anche: