Leonardo sotto la Mole

Articolo di: 
Elena Romanello
leonardo

Proseguono anche a Torino le celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, con la mostra in tema presso le Sale Palatine della Galleria Sabauda di scena fin al 14 luglio prossimo. 

Il percorso espositivo di Leonardo da Vinci Disegnare il futuro ruota intorno ad una serie di opere tra cui il celebre Autoritratto, parte di tredici disegni acquistati dal re Carlo Alberto nel 1840, e al Codice sul volo degli uccelli, donato nel 1893 da Teodoro Sabachnikoff al re Umberto I, conservati presso la Biblioteca Reale di Torino.

La mostra documenta l'attività artistica di Leonardo dalla giovinezza alla maturità, negli anni anni tra il 1480 e il 1515 ed è organizzata in sette sezioni: antichi modelli, corpi, disegno e poesia, autoritratto, volti tra realtà e idealizzazione, codice del volo degli uccelli e Leonardo e il Piemonte.

Le opere di Leonardo vengono messe a confronto con altre di suoi contemporanei, come il Pollaiolo, Bramante, Boltraffio, Michelangelo e Raffaello. Si parla di Leonardo pittore, ma anche del suo interesse per la scienza, le macchine, la numismatica, la poesia.
Tra i pezzi presenti, gli studi di nudo per la Battaglia d'Anghiari, il Ritratto di vecchio, lo straordinario studio per l’angelo della Vergine delle Rocce, noto come Volto di fanciulla, gli studi dei cavalli per i monumenti Sforza e Trivulzio, il Codice Trivulziano e il Codice Atlantico con il Naviglio di Ivrea. 

La mostra presenta anche momenti di interazione, come la possibilità di paragonare le proprie proporzioni fisiche con quelle dell'Uomo di Vitruvio disegnato da Leonardo.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19, con biglietto a parte rispetto ai Musei Reali, di 15 euro ridotto a 10. Per ulteriori informazioni visitare il sito dei Musei.

 

Pubblicato in: 
GN26 Anno XI 27 maggio 2019
Scheda
Anno: 
2019