cinema

  • Raffaello
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Tra il 3 ed il 5 aprile, per tre sere di seguito, sarà possibile vedere al cinema il primo film su Raffaello Sanzio, il pittore "assoluto" secondo il celebre storico e direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci. Grazie a Sky e Nexo Digital, e al MIBACT, che ne ha riconosciuto il valore artistico, potremo seguirne la storia e ammirare le sue opere in 3D e 4K in Raffaello il Principe delle Arti.

  • Life
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Nello scenario high tech dell'Agenzia Spaziale Italiana, circondata dai padiglioni dell'Università di Tor Vergata, il 21 marzo del 2017 abbiamo assistito all'anteprima del film Life. Non oltrepassare il limite, una pellicola che combina la fantascienza più classica con il thriller/horror, grazie alla sapiente regia di Daniel Espinosa e all'interpretazione di Jake Gyllenhaal, Rebecca Ferguson e Ryan Reynolds.

  • diritto
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Dopo The Help è arrivato sugli schermi un altro film che tratta di emancipazione femminile e razzismo, Il diritto di contare, in originale Hidden figures, ambientato sempre nei primi anni Sessanta, ma che racconta un'altra storia su donne che erano altro che non delle colf.

  • PIIGS
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il docufilm di Mirko Melchiorre, Adriano Cutraro, Federico Greco trae il titolo dall'acronimo PIIGS, coniato dall'Economist per riferirsi ai paesi più in crisi o in un periodo economicamente instabile, in breve quei cinque paesi dell'Unione europea che hanno il nome di Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna. Il discorso però si allarga perché ciò che è accaduto alla Nostra Bella Patria ed agli altri PIIGS (ovvero “maiali”) dell'Unione Europea in realtà coinvolge anche gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Germania, la Francia, e gli altri paesi più “virtuosi” (sic!), risalendo alle politiche monetarie alla radice non solo delle crisi ma del suo feroce inasprimento.

  • Luce sugli oceani
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il titolo de La luce sugli oceani in inglese significa “between”, ovvero “fra”, che si riferisce ai due oceani, l'oceano Indiano e quello del Sud – siamo nell'Australia Occidentale - che scorrono fra ed intorno a queste due reali ed anche metaforiche isole: quella piccola del faro Janus ed il porto sulla terra ferma di un'isola ben più grande. Michael Fassbender ed Alicia Vikander sono i protagonisti di questa travolgente storia tratta dal romanzo di M. L. Stedman che Derek Cianfrance ha tradotto in pellicola.

  • Loving
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Loving è il cognome di questa coppia interrazziale di coniugi che dà il nome a questo film tratto da una storia vera e da un documentario di Nancy Buirski intitolato The Loving Story. Loving, quasi una predizione su ciò che unicamente li avrebbe supportati in questa battaglia per un matrimonio fondato su sentimenti sinceri e senza le barriere della legge discriminatoria dello stato della Virginia che li ha condannati. Jeff Nichols ha deciso di farne un film, dopo Shotgun Stories e l'ultimo Midnight Special in cui vi è Joel Edgerton, qui protagonista insieme a Ruth Negga, di questo film presentato a Cannes nel 2016.

  • La legge della notte
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    In uscita il 2 marzo questi nuovo film con la regia di Ben Affleck tratto da un romanzo del 2012 dello scrittore di origini irlandesi Dennis Lehane: La legge della notte (in originale Live by Night). Lehane è famoso anche per altri due film tratti da suoi romanzi: Shutter Island di Martin Scorsese del 2010 e Mystic River del 2003 diretto da Clint Eastwood. Questa pellicola segna la seconda collaborazione tra l'attore qui anche regista e sceneggiatore in questa produzione Warner, dopo Gone Baby Gone (La casa buia in italiano) del 2007, ed anche quello ambientato in una delle città più europee degli Stati Uniti, Boston.

  • Moonlight.jpg
    Articolo di: 
    Dario Pisano

    Otto anni dopo il suo dramma sentimentale apprezzatissimo dalla critica, Medicine for Melancholy, lo sceneggiatore e regista Barry Jenkins ci propone un film, Moonlight (già vincitore di un Golden globe), che racconta la dolorosissima iniziazione alla vita da parte di un ragazzo di colore che cresce nella Florida meridionale, in una situazione di partenza contrassegnata dall'indigenza e da un milieu dove covano pregiudizi razzisti, omofobia e rancori atavici. Annunciamo che il film ha ottenuto ben tre premi Oscar: miglior film, miglior attore non protagonista e migliore sceneggiatura non originale. 

  • Trainspotting 2
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Tra 21 e 23 febbraio usciranno due film che sono legati l'uno all'altro: Trainspotting 2 e Gimme danger, una catena molto visibile li unisce e soprattutto udibile perché, se c'è qualcosa che li intreccia è proprio quel mix di proto e postpunk che vede la figura centrale di Iggy Pop cantare a squarciagola e dimenandosi sul palco in un delirio unico e irripetibile che sentiamo sulle note del titolo del film di Jim Jarmush: Gimme danger.

  • Cinquanta sfumature di nero
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    A James Foley basta una maschera per creare il sequel ad un successo mondiale come Cinquanta sfumature di grigio, diretto da Sam Taylor-Johnson nel 2015, e cambiare il titolo ton sur ton, e virando quindi sul nero. Gli stessi protagonisti del cosiddetto "hard-soft erotic" precedente si ritrovano innamorati l'uno dell'altro, senonché qualcuno non è del tutto d'accordo...