cinema

  • Bolshoi Babylon
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il 17 gennaio 2013 Sergei Filin, il direttore artistico del tenmpio della danza, il Bolshoi di Mosca, viene aggredito e sfigurato con dell'acido sotto casa: è da qui che parte l'inchiesta del corrispondente  del Sunday Times di stanza a Mosca da parecchi anni, Mark Franchetti. Insieme al regista Nick Read, specializzato in documentari pericolosi da girare (carceri israeliane, Bahdad, Kabul) Franchetti indaga, attraverso delle interviste ai principali membri del direttivo del Bolshoi, ed a alcuni ballerini, compreso il mandante dell'aggressione, Pavel Dimitrichenko, che viene ripreso in carcere, scoperto a breve giro. Nexo Digital e Cinema srl presentano questo doc sul mondo più ambito della danza: il Bolshoi di Mosca in due sole giornate al cinema: i prossimi 2 e 3 maggio.

  • Gold
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Dal regista premio Oscar alla sceneggiatura nel 2001 di Traffic Stephen Gaghan – e sceneggiatore anche di Syriana diretto da Soderbergh con George Clooney attore principale nel 2005 - giunge a compimento l'impresa di Gold. La grande truffa: con Matthew McConaughey protagonista come Kenny Wells, Bryce Dallas Howard nei panni di sua moglie Kaylene e Édgar Ramírez nei panni di Michael Acosta.

  • Whitney Houston
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Una voce indimenticabile quella di Whitney Houston, un talento naturale che è andato perduto troppo presto: a 48 anni, l'11 febbraio del 2012 in un hotel di Beverly Hills. Nick Broomfield, che ha già dato segno di sé con un cinema alternativo con attori non professionisti – il cosiddetto “Direct Cinema” - e con documentari sul prima e dopo Nelson Mandela, nonché sulle circostanze della morte di Kurt Cobain e del coninvolgimento della moglie Courtney Love (Kurt& Courtney, 1998), stende un ritratto dagli inizi fino alla morte di Whitney, con un apparato di interviste ai familiari, ai membri del suo team, e con un nutrito numero di riprese on e off stage. Il film arriverà nelle sale italiane nello speciale evento organizzato da Eagle Pictures per i giorni dal 24 al 28 aprile.

  • Le cose che verranno
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Con l'Orso d’argento per la miglior regia, vinto al 66° Festival di Berlino, l’ultimo film di Mia Hansen-Løve si presenta a Roma ed in altre città dela Penisola in anteprima sull'uscita prepasquale del 13 aprile 2017, nell'ambito di Rendez-vous, Festival del Nuovo Cinema Francese, nella seconda settimana di aprile, a Roma dal 3 al 9.

  • logan
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Il cinema dei supereroi Marvel si arricchisce di un nuovo titolo, che racconta il crepuscolo e la fine di uno dei protagonisti più amati degli X-Men, Logan, noto come Wolverine, qui alla sua conclusione. I toni sono fin dall'inizio molto diversi da quelli degli altri film dedicati all'universo dei mutanti, meno spettacolari, più intimisti, ma anche più crudi, più violenti, più tragici, tanto che questa è la prima pellicola degli X-Men Marvel a prendersi un abbastanza giusto divieto ai minori di 14 anni.

  • L'altro volto della speranza
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Khaled è un giovane immigrato clandestino proveniente dalla Siria che si è fatto un lungo viaggio in una betoniera, pur di approdare in Finlandia, la terra delle sue speranze. O meglio, la sua unica speranza di futuro. Il regista di Miracolo a Le Havre, Aki Kaurismäki, sceglie il tema caldo del momento, l'immigrazione dai paesi in guerra, cercando di affrontarlo dal punto di vista di chi sbarca nella "accogliente" Europa e titola il suo nuovo film L'altro volto della speranza ( (The Other Side Of Hope), vincitore dell’Orso d’Argento per la Miglior Regia all'ultimo Festival di Berlino.

  • bellabestia
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    La Disney continua a proporre film dal vivo dei suoi classici più famosi, con questa volta La Bella e la bestia, dall'omonimo cartone animato del 1991, tra i maggiori responsabili della rinascita artistica e economica della casa di produzione.

  • Ghost in the Shell
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Esce un film-evento per tutti gli amanti di Matrix, il film di fantascienza dei fratelli Wachowski che ha aperto più porte sulla percezione come ricerche sulla filosofia della mente, da William Irwin a Daniel Dennett, di quanto non abbia fatto Blade Runner, il film di Ridley Scott tratto dal libro di Philip Kindred Dick "Do the Androids dream of Elecric Sheep" (Gli androidi sognano pecore elettriche?). Ghost in the Shell in 3D di Rupert Sanders (Snow White and the Huntsman, 2012), ha come protagonista Scarlett Johansson nel ruolo del Maggiore Mira Killian Kusanagi a capo della offensiva sezione 9, dedita ad operazioni antiterroristiche.

  • Raffaello
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Tra il 3 ed il 5 aprile, per tre sere di seguito, sarà possibile vedere al cinema il primo film su Raffaello Sanzio, il pittore "assoluto" secondo il celebre storico e direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci. Grazie a Sky e Nexo Digital, e al MIBACT, che ne ha riconosciuto il valore artistico, potremo seguirne la storia e ammirare le sue opere in 3D e 4K in Raffaello il Principe delle Arti.

  • Life
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Nello scenario high tech dell'Agenzia Spaziale Italiana, circondata dai padiglioni dell'Università di Tor Vergata, il 21 marzo del 2017 abbiamo assistito all'anteprima del film Life. Non oltrepassare il limite, una pellicola che combina la fantascienza più classica con il thriller/horror, grazie alla sapiente regia di Daniel Espinosa e all'interpretazione di Jake Gyllenhaal, Rebecca Ferguson e Ryan Reynolds.