cinema

  • Revolutionary Road
    Articolo di: 
    David Dori

    Sono gli Anni ‘50 e Revolutionary Road è un tranquillo viottolo con una casetta bianca sul limitare. Qui viene ad abitare la giovane coppia formata da Leonardo Di Caprio e Kate Winslet e diretta da Sam Mendes.

  • Parenti serpenti
    Articolo di: 
    Gordiano Lupi

    Parenti serpenti è un film che ha il torto di uscire nei primi anni Novanta, un periodo di crisi nera per il cinema italiano, ma si segnala per il grande mestiere che Mario Monicelli mette nelle sue opere. 

  • Defiance
    Articolo di: 
    David Dori

    Estate 1941. Mentre a Berlino si mette a punto la “soluzione finale” le truppe tedesche invadono la Polonia. E’ allora che Tuvia Bielski e i suoi fratelli ebrei polacchi, che si sono ostinatamente rifiutati di finire nei ghetti, decidono di mettersi in salvo nelle foreste della Bielorussia.

  • Color from the Dark
    Articolo di: 
    Gordiano Lupi

    Conosco Ivan Zuccon per aver visto i suoi lavori più recenti, dal claustrofobico Bad Brains (2006) al demoniaco Nympha (2007), raffinate pellicole horror che rendono omaggio alla tradizione gotica italiana.

  • Mar Nero
    Articolo di: 
    David Dori

    Questa Testata giornalistica aderisce al rispetto e al silenzio per il dolore della famiglia Englaro e pubblica questa recensione a dimostrazione che la solidarietà può esistere e dare prova di sé.

                                           Livia Bidoli, Direttore Responsabile ed Editoriale

  • Revolutionary Road
    Articolo di: 
    Barbara Gigliotti

    Tratto dal romanzo di Richard Yates, Revolutionary Road è la strada in cui April (Kate Winslet) e Frank Wheeler (Leonardo Di Caprio) hanno scelto di vivere da neosposi. Per esteso, questa strada non è solo quella di April e Frank, ma quella dell’America degli anni ’50, quando la classe media inaugurava un nuovo stile di vita, sicuramente connotato da maggiore sicurezza ma anche da una forte matrice conformista.

  • Horsemen
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il disagio immediato che provoca The Horsemen dello svedese Jonas Åkerlund è palapabile. Dennis Quaid e Zhang Ziyi sono i due protagonisti per un thriller che irrompe nello splatter e trae il suo humus dall’Apocalisse di San Giovanni ed i suoi quattro cavalieri (horsemen).

  • Operazione Valchiria
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il 20 luglio 1944 la resistenza tedesca ad Hitler guidata dal Colonnello Claus Von Stauffenberg fa esplodere una bomba nel gabinetto di Hitler a Rastenburg (detto Wolfsschanze, La tana del lupo). Tom Cruise interpreta il colonnello con la regia di Bryan Singer in un film concitato e criticato dalla stampa tedesca.

  • Viaggio al centro della terra
    Articolo di: 
    Silvia Bove

    Avventura, cadute vorticose, rocce in sospensione nel vuoto e il sogno di una spedizione scientifica dai risvolti inaspettati, primo film interamente realizzato in 3D, Viaggio al centro della terra è la fantastica vicenda di un geologo, Brendan Fraser, protagonista già in La Mummia, del nipote adolescente, il giovane Josh Hutcherson, e della loro risoluta guida, l’attrice Anita Briem.

  • Australia
    Articolo di: 
    Barbara Gigliotti

    Australia di Baz Luhrmann è già paragonato a Via col Vento. La trama è lineare e affascinante: una donna aristocratica inglese, Lady Ashley (Nicole Kidman),  eredita una proprietà in Australia, ma deve unire le forze per difenderla.