musica

  • Orchestre National du Capitol de Toulouse
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Il 5 marzo scorso si è tenuto a Tolosa, presso il teatro della Halle aux Grains con l'Orchestre National du Capitole, un concerto dal sapore iberico, quasi a sottolineare l’affinità di questa città dei Midi-Pyrénées con il mondo spagnolo, distante solo un centinaio di chilometri.

  • The Crying Light
    Articolo di: 
    Alberto Balducci

    The Crying Light, ultimo full lenght ad uscire a nome Antony & the Johnsons, è sicuramente una piacevolissima sorpresa, che supera le mie aspettative in merito.

  • Iphigénie en Aulide
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Al Teatro dell’Opera di Roma dopo cinquantacinque anni è ritornata, con la direzione di Riccardo Muti, Iphigénie en Aulide di Christoph  Willibald Gluck, prima opera composta per il debutto a Parigi e andata in scena il 19 aprile 1774 all’Académie Royale.

  • Giorgio Battistelli
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Tra 23 e 26 marzo si è svolto a Roma un convegno sulla musica classica contemporanea, l'International Music Symposium, con concerti e conferenze nei luoghi dell'Accademia di Danimarca e Casa Scelsi, con un concerto nella Chiesa di Santa Maria del Popolo.

  • Teatro dell'Opera di Roma
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Sabato 4 aprile, dopo la notizia del commissariamento del Teatro dell’Opera di Roma, che ha fatto decadere tutto il Consiglio di Amministrazione, compreso il nuovo Direttore artistico Nicola Sani, è stata convocata una conferenza stampa da Francesco Ernani, Sovrintendente all'Opera di Roma.

  • Iphigénie en Aulide
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Su un cielo blu-azzurrato si leva la musica di Christoph Willibald Gluck per una Iphigénie en Aulide diretta da Riccardo Muti ed in scena al Teatro dell’Opera di Roma. Concepita a cominciare dal 1772, nel 1774 ebbe subito un enorme successo alla sua prima a Parigi anche grazie alla prodigalità della regina Maria Antonietta.

  • Stravinskij a Tolosa tra neoclassicismo e avanguardia
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    In questo gelido mese di marzo del 2009, le armonie della fredda Russia sono risuonate potenti tra i colori rosati di Tolosa, storica città francese adagiata sulle pendici dei Pirenei. Sotto la direzione di Tugan Sokhiev, l’Orchestre National du Capitole ha consacrato tre concerti alle sonorità provenienti dagli Urali.

  • Il re nudo
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    In due atti la satira politica di Il re nudo su musica di Luca Lombardi e libretto di Sandro Cappelletto. Alle voci Elio nella parte di Elio e Danilo Formaggia (Marco Frusoni il 31 marzo) in quella di Gabalo. La Principessa è Sonia Visentin (il 31 Lucia Vaccari) e Paolo Coni come Re padre. Alla regia il russo Dimitij Bertman e sul podio Enrique Mazzola.

  • Riccardo Panfili
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Il Danzario di Riccardo Panfili in prima esecuzione assoluta, il Primo concerto in Do maggiore per pianoforte e orchestra di Ludwig Van Beethoven, la Quinta sinfonia di Shostakovich, sono stati i brani scelti dal maestro Pappano per questo concerto, lo stesso programma poi è stato eseguito anche al Festival de Musica de Canarias.

  • Adams
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Sette diversi strumenti a percussione per sette diversi brani. Musica di John Luther Adams e Flavio Tanzi alle percussioni. Sullo sfondo le immagini oniriche di Yosuke Taki avvolgono con immagini di una natura in dissolvenza questa Prima Europea al Festival della Matematica del Parco della Musica.