Siena. Lo scrigno di Lady Florence

Articolo di: 
Daniela Puggioni

Santa Maria della Scala ospiterà fino al 10 gennaio 2021 l’esposizione Il sogno di Lady Florence Phillips - La Collezione della Johannesburg Art Gallery, la mostra di Opera – Civita, promossa dal Comune di Siena, è a cura di Simona Bartolena.

Roma celebra Raffaello alle Scuderie del Quirinale

Articolo di: 
Daniela Puggioni

Nella ricorrenza dei cinquecento anni della prematura morte a trentasette anni di Raffaello Sanzio, avvenuta il 6 aprile 1520, si è scelto di celebrare il sommo artista con una mostra, che ha riaperto il 2 giugno e sarà visitabile fino al 30 agosto.

Torino a Palazzo Madama è di scena Andrea Mantegna

Articolo di: 
Elena Romanello

Fino al 4 maggio 2020 Palazzo Madama a Torino ospita una grande mostra che vede protagonista Andrea Mantegna, vissuto tra il 1431 e il 1506, uno dei più grandi artisti del Rinascimento italiano, capace di coniugare nelle sue opere la passione per l'antichità classica, un uso nuovo della prospettiva e un grande realismo nella rappresentazione della figura umana.

Stupinigi, nelle mani di Vivian Maier

Articolo di: 
Elena Romanello

Fino al 12 gennaio 2020 la Palazzina di Caccia di Stupinigi ospita la mostra Vivian Maier – In her own hands, una raccolta di foto di un'artista il cui talento è emerso solo dopo la sua morte.

Dorothy Circus Gallery. Le icone ipnagogiche di Remnev

Articolo di: 
Livia Bidoli

Il pittore russo Andrey Remnev offre una mostra molto particolare alla Dorothy Circus Gallery di Roma: si intitola The Face of a Natural Force e vi potrete inoltrare nel percorso tra le sue pitture ad olio i cui pigmenti naturali vengono mischiati al tuorlo dell'uovo come i pittori rinascimentali italiani, e come gli antichi pittori russi che Remnev incontra nelle icone del Monastero di sant'Andronico, vicino Mosca ed alla piccola cittadina che lo ha visto nascere nel 1962, Yakhroma. La mostra ha il patrocinio dell'Ambasciata della Federazione Russa nella Repubblica Italiana.

Camera, le donne di Man Ray in mostra

Articolo di: 
Elena Romanello

Fino al 19 gennaio CAMERA, il Centro italiano per la fotografia a Torino in via delle Rosine 18 omaggia un grande maestro del XX secolo con la mostra WO | MAN RAY. Le seduzioni della fotografia.

Torino: le donne guerriere al MAO

Articolo di: 
Elena Romanello

Il MAO, Museo di arte orientale di Torino in via San Domenico 11 presenta fino al 1 marzo la mostra Guerriere dal Sol levante, con cui prosegue per la terza vlta la collaborazione con l'Associazione Yoshin Ryu, da quarant'anni attiva sotto la Mole come luogo di promozione della cultura giapponese tra arti marziali e della tradizione.

La pittura e il tempo. Il novecento di Ferruccio Ferrazzi

Articolo di: 
Giulio de Martino

Dal 10 ottobre al 23 novembre 2019, alla Galleria Berardi al Corso Rinascimento 9 a Roma, si vede la densa mostra “Il Novecento di Ferruccio Ferrazzi (1891-1978)”. Un’ampia serie di ottime tele e un catalogo ricco di dati, immagini e interpretazioni, curato da Alessandra Imbellone, consentono di entrare nell’esperienza pittorica di Ferrazzi che – esponendo dal 1907 al 1978 – ha potuto attraversare la distanza lunga del secolo scorso e vivere la drammatica e contraddittoria esperienza che fu peculiare all’Italia: protesa alla riaffermazione di un passato favoloso e poi rassegnata alla mediocre sconfitta.

Palaexpo. La creativa "evasione" ungherese tra '60 e '70

Articolo di: 
Nica Fiori

Cosa può fare un artista, se non può affermare alla luce del sole la propria creatività? Anche in una dittatura che punta all’abolizione della personalità e della libertà di pensiero, si possono comunque adottare delle tattiche per sfuggire ai controlli della censura. È questo che emerge dalla mostra “Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell'avanguardia ungherese degli anni '60 e '70”, ospitata nel Palazzo delle Esposizioni di Roma fino al 6 gennaio 2020.

Torino l'arte di Vittorio Corcos a Palazzo Accorsi

Articolo di: 
Elena Romanello

Il Museo Accorsi Ometto continua il suo omaggio alla pittura italiana tra Otto e Novecento proponendo, fino al 16 febbraio prossimo la mostra Vittorio Corcos l'avventura di uno sguardo, un omaggio ad uno dei più grandi ritrattisti italiani, rivale di Giovanni Boldini e vicino come stile a Sargent e ai preraffaelliti.