Mondadori. Pierre Lemaitre e l'insensatezza della guerra

Articolo di: 
Giuseppe Talarico

La grande letteratura occidentale ha sempre raccontato e rappresentato le conseguenze catastrofiche  e gli effetti devastanti provocati dalla guerra. Non esiste periodo della storia umana in cui non vi siano stati guerre e conflitti a dividere i popoli e le nazioni. Pierre Lemaitre, scrittore francese tra i più importanti del nostro tempo e intellettuale di fama mondiale, ha scritto un libro delizioso e commovente per descrivere la catastrofe umana e civile prodotta dalla prima guerra mondiale del 1914-18. Il libro, da poco pubblicato in Italia dalla Mondadori, è intitolato Ci vediamo lassù e in Francia allo scrittore, per avere scritto questa opera letteraria così importante, è stato attribuito il prestigioso premio letterario Goncourt.

Slow Food Editore. Guida agli Extravergini in Eataly 2014

Articolo di: 
Livia Bidoli

La Slowfood ha presentato da Eataly a Roma domenica scorsa 4 maggio, la nuova Guida agli extravergini 2014 nel Centro Congressi di quello che è ormai diventato in Italia, ma anche con sedi all'estero, il luogo deputato alla cultura enograstronomica DOC di un paese così ricco e variegato in questo senso, per qualità e quantità.

Friedman. Il gattopardo nemico dell'Italia

Articolo di: 
Giuseppe Talarico

Nella cultura anglosassone esiste una tradizione consolidata per la quale il giornalismo, a differenza di quanto accade in Italia, deve essere capace di criticare i politici e gli uomini di potere, ponendosi, in tal modo, al servizio di una pubblica opinione libera e consapevole. Questa convinzione viene confermata dal libro scritto da un grande giornalista, Alan Friedman, la cui formazione culturale è avvenuta negli USA, sulle cause che hanno provocato la crisi economica e politica nel nostro Paese. Il libro, in modo significativo, è intitolato Ammazziamo il gattopardo ed è stato pubblicato dall’editore Rizzoli.

Libri Come. Il mondo rovesciato di Umberto Eco

Articolo di: 
Teo Orlando

Il 16 marzo 2014 la Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica ha visto il ritorno di Umberto Eco, che, nell'ambito della manifestazione Libri Come. Festival del libro e della lettura, ha presentato l'ultimo suo libro, Storia delle terre e dei luoghi leggendari. A fare gli onori di casa è Marino Sinibaldi, che introduce brevemente, lasciando poi lo spazio "all’illustre allievo Stefano Bartezzaghi e al suo e nostro maestro Umberto Eco".

Via del Vento. Le prose inedite di Bulgakov

Articolo di: 
Eleonora Sforzi

Il volumetto "Scarafaggio e altre prose", edito lo scorso dicembre dalla casa editrice Via del Vento, è costituito da una raccolta di alcune brevi prose giovanili di Michail Bulgakov – uno dei più significativi autori russi del XX secolo, soprattutto per il celebre e originale romanzo "Il Maestro e Margherita", pubblicato postumo.

March. Il caldo blu Palma d'oro a Cannes

Articolo di: 
Elena Romanello

A Julie Maroh, autrice esordiente con il botto grazie alla graphic novel Il blu è un colore caldo, edito in Italia da Rizzoli Lizard, non è piaciuto il peraltro dichiarato libero adattamento che ha fatto il regista Abdellatif Kechiche con La vita di Adele, Palma d’oro a Cannes ma escluso dagli Oscar.

Camilleri. La Creatura del Vento

Articolo di: 
Livia Bidoli

La pregiata collana Narrativa di Skira pubblica un volume sull'intenso legame tra Alma Mahler (1879-1964) e Oskar Kokoshka (1886-1980): durante il biennio 1912 – 1914 seguito alla morte del marito di Alma, il composaitore Gustav Mahler, il pittore della Sezession viennese si prese di passione per “la ragazza più avvenente di Vienna” e fra loro nacque un legame impetuoso che Andrea Camilleri legge attraverso le lettere del pittore, in particolare quelle tremebonde seguite alla rottura con Alma, e che diedero luogo alla costruzione di La creatura del desiderio, come titola il libro, ovvero la Bambola di Kokoshka, come troviamo nel saggio di Mario Praz (in Il patto col serpente, ed. originale 1971; attuale: Adelphi, 2013).

Einaudi. Vargas Llosa ed il suo Eroe metafisico

Articolo di: 
Giuseppe Talarico

In un mondo basato sulla tirannia e l’idolatria del denaro, esiste il rischio che una persona onesta ed integerrima, e per questo motivo insofferente verso la corruzione, possa essere considerata un eroe. Questo pensiero affiora nell’animo del lettore dell’ultimo libro di Mario Vargas Llosa, intitolato Un eroe discreto e pubblicato da poco dall’editore Einaudi.

Camille Claudel. La sua Cenerentola epistolare

Articolo di: 
Eleonora Sforzi

Pubblicato dalla casa editrice pistoiese Via del Vento lo scorso novembre nella collana "I quaderni di Via del Vento", il volumetto "Sono come Cenerentola", come esemplifica anche il sottotitolo ("L'arte, i tormenti e la solitudine dalle sue lettere"), raccoglie una serie di lettere scritte dalla celebre scultrice francese Camille Claudel (1864-1943): testi inediti e molto interessanti proprio perchè mettono in diretto contatto i lettori con l'artista, con i suoi pensieri e con quel personalissimo mondo interiore che ha generato mirabili opere.

Pötzsch. Un giallo storico tra scienza e horror

Articolo di: 
Elena Romanello

Il giallo storico risulta essere un genere sempre di richiamo, soprattutto quando sceglie come ambientazioni il Medio Evo o la Londra vittoriana, le due epoche più gettonate da chi sceglie di raccontare crimini e delitti non contemporanei, lontani nel tempo ma non nelle motivazioni. Ma non sono le sole possibili. Oliver Pötzsch racconta con La figlia del boia per Beat edizioni, la prima di una serie di storie ambientate nella Germania del Seicento, reduce dalla guerra dei Trent’anni che insanguinò tutta un’Europa in cui nascevano gli Stati nazionali che sono rimasti fino ad oggi, in preda al fanatismo religioso della Riforma e Controriforma ma ormai anche avviata verso i primi barlumi di modernità.