Staatsoper Hannover. I Borgia nell'era berlusconiana

Articolo di: 
Livia Bidoli

La Staatsoper di Hannover rinnova il successo cominciato nel 2013 riproponendo uno spettacolo dal retrogusto amarognolo per la storia del papato e dell'Italia tutta, nonostante sia in salsa popolare. Il balletto Inferno a firma Jörg Mannes dimostra un successo inarrestabile nel tempo con dei ballerini preparatissimi ed una coreografia vivace e vincente. Il balletto titola Inferno e coniuga la storia dei Borgia, il papato di Rodrigo in particolare, con il periodo di Berlusconi al potere: un bunga bunga di stato con affinità col Vaticano di piu' di mezzo secolo fa.

Opera di Roma. La vedova allegra tra lustrini e banche venete

Articolo di: 
Livia Bidoli

Al Teatro dell'Opera di Roma una Vedova allegra per la prima volta in tedesco: La vedova allegra ovvero Die lustige Wittwe di Franz Lehàr è stata presentata dal 14 al 20 aprile in stile “anni Cinquanta” firmata dal regista veneto Damiano Michieletto e sul podio il tedesco Constantin Trinks al debutto sul podio romano. La “prima” dell'operetta domenica 14 aprile è stata trasmessa in diretta da Rai Radio3.

Opéra de Lyon. Didon et Énée, remembered

Articolo di: 
Daniela Puggioni

Il secondo titolo del Festival Vies et Destins è stato Didon et Énée, remembered, l'argomento tratto dal IV libro dell’Eneide di Virgilio, aderisce al tema del Festival, la vicenda tragica delle vite dei due personaggi, infatti, è esemplare perché è dominata da Ἀνάγκη (la necessità), il Fato. Rembered evoca, forse, l'aria conclusiva di Didone in cui ricorre pateticamente l'invocazione  ”Remember me”.

Teatro Eliseo. La necessità del parricidio

Articolo di: 
Livia Bidoli

Dalla sera del 5 febbraio scorso fino al 17 febbraio I fratelli Karamazov sono stati in scena al Teatro Eliseo di Roma nella corroborata versione di Glauco Mauri e Roberto Sturno con la regia di Matteo Tarasco. La sera della prima è stata interrotta da un malore di Mauri che il pubblico ha "abbracciato" calorosamente con due lunghi applausi affettuosi, dimostrando di essere affezionato ad una compagnia formata da due capisaldi del teatro nostrano con una lunga tradizione alle spalle, per preparazione e per quell'approfondimento introiettivo rivelato dai loro spettacoli.

Opera di Firenze. Il misterioso cobalto dell'Olandese wagneriano

Articolo di: 
Livia Bidoli

All'Opera di Firenze accanto alla Leopolda, una nuova stagione è appena cominciata il 10 gennaio 2019 e si è inaugurata con Richard Wagner e Der fliegende Holländer, L'Olandese volante o il Vascello fantasma, opera scritta intorno ai 27 anni d'età ma già clamorosamente nuova per la struttura e la resa musicali. A dirigere è stato il Maestro Fabio Luisi per quattro sere fino al 17 gennaio, attuale direttore del Maggio, è stato sette anni al Metropolitan di New York; la regia è curata da Paul Curran per un nuovo allestimento con le scene di Saverio Santoliquido. 

Opera di Roma. Pinocchio, il teatro musicale di Lucia Ronchetti

Articolo di: 
Livia Bidoli

La nuova stagione, che si inaugurerà ufficialmente il 2 dicembre con Rigoletto, vede aprire una porta ai bambini con Le avventure di Pinocchio di Lucia Ronchetti, che approda nell'Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano dal 22 al 25 novembre. La "commedia strumentale per soprano en travesti e strunmenti solisti", è in corealizzazione con Romaeuropa Festival e Museo Nazionale Romano,  e l’allestimento presenta la prima esecuzione assoluta nazionale e in italiano di questa operetta con la musica di Lucia Ronchetti ed i testi tratti dalla celebre favola di Carlo Collodi e tradotti prima in francese e poi in italiano per la rappresentazione a Roma. In questo allestimento dirige Matthieu Roy, e la voce del soprano sarà interpretata da Juliette Allen.

Opera di Roma. Un elefante per Figaro

Articolo di: 
Livia Bidoli

Da alcuni è considerata l'opera migliore di Mozart: sicuramente la K492 – come ben la enumera il catalogo mozartiano – è di una godibilità per il pubblico tutto, a 360°, e non teme confronti financo con la rossiniana tratta dallo stesso Beaumarchais qualche anno prima, ovvero il Barbiere di Siviglia (1775). Le Nozze di Figaro, che hanno avuto la loro prima al Burgtheater di Vienna il primo maggio 1786, sono approdate il 30 ottobre – e vi sono rimaste fino all'11 novembre - al Teatro dell'Opera di Roma con la regia ed il nuovo allestimento di Graham Vick, che ha iniziato l'anno scorso con Così fan tutte a presentare al Teatro dell'Opera di Roma la celebre Trilogia Mozart-Da Ponte, che si chiuderà con Don Giovanni nel settembre 2019.

La nuova stagione di concerti al Teatro Regio

Articolo di: 
Elena Romanello

Il 27 ottobre prossimo parte a Torino la stagione di concerti musicali al Teatro Regio, che affiancano all'impegno per la lirica anche quello per la musica sinfonica.

Torino, la nuova stagione del teatro Colosseo

Articolo di: 
Elena Romanello

Il 20 ottobre prossimo parte la nuova stagione del Teatro Colosseo di Torino, il primo a sorgere non in centro, ma nel quartiere simbolo di San Salvario, e da sempre attento a presentare una proposta di spettacoli variegati e innovativi.

Una stagione Wonderland per il Teatro Stabile di Torino

Articolo di: 
Elena Romanello

Wonderland: con questo titolo che richiama Alice nel paese delle meraviglie, anche nell'immagine promozionale il Teatro Stabile di Torino presenta la stagione 2018-2019, divisa tra Carignano, Gobetti e Fonderie Limone a Moncalieri.