Gothic Network 17 Anno XI Numero doppio 11- 18 marzo 2019

Prossimo numero 25 marzo 2019

  • Sir John Eliot Gardiner
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Per la prima volta a Santa Cecilia dal 14 al 16 marzo 2019 è salito sul podio, per dirigere l'omonima orchestra, Sir John Eliot Gardiner, uno dei direttori d'orchestra più celebri del mondo, fondatore del Monteverdi Choir, degli English Baroque Soloists e dell'Orchestre Revolutionnaire et Romantique. Pur specializzato nel repertorio barocco su strumenti d'epoca e con scelte esecutive di grande raffinatezza, a Santa Cecilia Sir John Eliot ha voluto stupire proponendo alcuni capolavori "segreti" dell'Ottocento romantico. Il programma era infatti imperniato su Hector Berlioz, di cui ha proposto Le Carnaval romain e il poema sinfonico Harold en Italie, e su Antonin Dvořák, di cui ha proposto la Settima sinfonia op. 70. 

    »

  • Alexander McQueen
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Stilista di grido oggi, a quasi dieci anni dalla morte per suicidio nel 2010, Alexander McQueen pone ancora delle questioni irrisolte e non tanto o solo al mondo della moda, ma domande di attualità, dallo sfruttamento delle donne, al danno abnorme generato alla terra dalla noncuranza dell'uomo, alle tragedie storiche come quella piu' vicina a lui, per eredità genalogica, quella scozzese del 1746, relativa alla Battaglia di Culloden che prenderà vita in due collezioni: The Widows of Culloden e The Highland Rape, la piu' controversa. Due registi, Ian Bonhôte e Peter Ettedgui, ne hanno esplorato la figura raccogliendo rare interviste ai membri della famiglia di "Lee", soprannome di McQueen, in un documentario elegiaco che racconta la sua vita dal vero in cinque capitoli.

    »

  • gandini
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 26 maggio prossimo il MAUTO, Museo dell'automobile, di Torino in corso Unità d'Italia 40 presenta la mostra Marcello Gandini. Genio nascosto. L'esposizione vuole raccontare il genio di un disegnatore industriale e progettista dietro ad auto da sogno come Miura, Stratos e Marzal, ma anche a utilitarie, elicotteri, motociclette e camion, capace di sovvertire l'architettura dei vecoli nel XX secolo.

    »

  • Orfeo ed Euridice
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Per la prima volta Robert Carsen approda e debutta a Roma al Teatro Costanzi con l'opera della riforma di Gluck, ovvero Orfeo ed Euridice, cominciata proprio con quest'opera, insieme al librettista livornese Ranieri de' Calzabigi. La prima c'è stata il 15 marzo e le repliche dureranno fino al 22 marzo. Sul podio un giovane direttore milanese, Gianluca Capuano; nel cast il controtenore Carlo Vistoli (Orfeo) e i soprani Mariangela Sicilia (Euridice) ed Emőke Baráth (Amore).

    »

  • sotto
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Dal 15 al 22 marzo torna a Torino Sotto18, il festival cinematografico e non solo dedicato ai giovani. Quest'anno compie vent'anni e si rivolge quindi ancora di più alla generazione di cui è idealmente coetaneo. Il titolo è Me, Myself(ie) And I e vuole incentrarsi sul tema dell'autorappresentazione mediale nell'epoca dei social e del sempre connessi.

    »