Gothic Network 22 Anno X 17 aprile 2018

Prossimo numero 24 aprile 2018

  • Maxim Vengerov
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Un ritorno attesissimo e dal tutto esaurito quello di Maxim Vengerov al Teatro Argentina, giovedì 12 aprile: il violinista siberiano naturalizzato israeliano, non tornava dal 2004 con il suo gioiello di violino ex-Kreutzer Stradivari del 1727. Ha interpretato, con estremo fascino, le due Sonate di Brahms, la prima in sol maggiore o Regensonate, la seconda in re minore, e poi Ravel e Paganini insieme ad un altro enfant prodige russo, la pianista Polina Osetinskaya che ha cominciato la sua carriera in torunée con il Marinskij già da studentessa del Conservatorio.

    »

  • The Happy Prince
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

     In uscita il 12 aprile, The Happy Prince - L'ultimo ritratto di Oscar Wilde, è un progetto che Rupert Everett caldeggiava da dieci anni ma stentava a decollare: ora, con una grande produzione di Maze Pictures, Entre Chien et Loup, Palomar e la distribuzione di Vision Distribution, approda in un film con Rupert Everett regista e attore priotagonista nel ruolo di Oscar Wilde; Emily Watson come la moglie Constance; Colin Firth nella parte dell'amico Reggie Turner; Colin Morgan in quella di Lord Alfred Douglas, o meglio “Bosie”; Edwin Thomas come Robbie Ross.

    »

  • Turner
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    La mostra al Chiostro del Bramante è un evento di grande rilievo perché è dedicata a Joseph Mallord William Turner (1775-1851), un artista geniale, che precorse in molti aspetti le tendenze della pittura successiva. Non fu un caso che Monet, quando vide le sue opere a Londra, ne sia stato profondamente influenzato nel suo studio della luce e del colore

    »

  • Die Fortinbrasmaschine
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Tratto da Die Hamletmaschine di Heiner Müller degli anni '70,  revisionato e postmodernizzato doppiamente da Roberto Latini e Barbara Weigel, la Macchina di Fortebraccio, la Fortinbrasmaschine che è stata per due giorni messa in moto al Teatro Vascello di Roma, celebre per le scelte d'avanguardia fin dagli anni '90, ha calcato un palcoscenico affine per struttura e nomenclatura potremmo dire, il 14 e 15 aprile scorso. 

    »

  • thumbs.jpg
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Nell’opera dei grandi scrittori succede di trovare in sintesi rappresentate le domande fondamentali sulla vita e il mistero della esistenza. Questo è il caso del libro di Honoré de Balzac intitolato Louis Lambert, la cui nuova edizione è stata da poco pubblicata dall’editore L’orma. Nella introduzione al libro, un grande classico della letteratura occidentale, Paola Decina Lombardi ricorda che la composizione e la scrittura di questo libro impegnò il suo autore per oltre quindici anni.

    »