Gothic Network 12 Anno XII 23 gennaio 2020

Prossimo numero 30 gennaio 2020

  • Risurrezione
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    L'Opera di Firenze ha aperto il 2020 il 17 gennaio scorso (repliche fino al 23) tirando fuori dal cappello una sorpresa del primo Novecento italiano: Risurrezione di Franco Alfano, la cui prima nel 1904 fu salutata con successo il 30 novembre di quell'anno a Torino, nel Teatro Vittorio Emanuele  uidata da Tullio Serafin; e successivamente nel 1929 nel Politeama Fiorentino il 13 aprile. Con due grandi cantanti come Matthew Vickers e Anne Sophie Dupreis nei due ruoli principali di Dimitri e Katiushia. A condurre l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino il giovane e bravo Francesco Lanzillotta, con "quello sguardo nel futuro" di cui parla e perfettamente udibile attraverso la "sua" Orchestra. Il pregevole Maestro Lorenzo Fratini è stata la guida sicura di quel Coro " a bocca chiusa" che principia e chiude questo dramma in quattro atti.

    »

  • 1917
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Il 23 gennaio prossimo uscirà in tutte le sale cinematografiche italiane 1917, film dedicato a un episodio semi-immaginario della Prima guerra mondiale, a opera del regista Sam Mendes (vincitore del Golden Globe per American Beauty nel 2000, vittoria duplicata all'inizio del 2020 per il film qui recensito). La trama è di una linearità perfino eccessiva: i caporali Schofield e Blake (interpretati con molto realismo dai giovani attori George MacKay e Dean-Charles Chapman), dell’8° Battaglione dell'esercito inglese, condividono un'intensa amicizia e un forte senso di cameratismo. Ma il loro legame, nell’arco di un breve periodo, verrà messo alla prova in un modo che nessuno dei due avrebbe mai potuto immaginare.

    »

  • mantegna
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 4 maggio 2020 Palazzo Madama a Torino ospita una grande mostra che vede protagonista Andrea Mantegna, vissuto tra il 1431 e il 1506, uno dei più grandi artisti del Rinascimento italiano, capace di coniugare nelle sue opere la passione per l'antichità classica, un uso nuovo della prospettiva e un grande realismo nella rappresentazione della figura umana.

    »

  • Arcaico
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il primo balletto della storia della IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti, si è svolto martedì 21 gennaio, per una volta dopo 75 stagioni una produzione del Balletto di Roma - che nel 2020 festeggia i suoi sessant’anni di vita artistica - in coproduzione con Fabbrica Europa, e con  la coreografia di Davide Bombana, è stato presentato col titolo di Arcaico in prima romana.

    »

  • sissi
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Ci sono personaggi storici che godono di una fama sbagliata, dovuta al modo non adeguato con cui è stata raccontata la propria vita: uno di questi è senz'altro l'imperatrice Sissi, vittima di una serie di filmetti stile fotoromanzi di sessant'anni fa che continuano ad imperversare sulle nostre reti due volte all'anno, e molto più interessante nella Storia che non sullo schermo.

    »