Gothic Network 4 Anno VII 27 novembre 2014

Prossima uscita 4 dicembre 2014

  • Alessandro Stella
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Alla Fondazione Scelsi una serata dedicata al “sogno”: lo scorso 19 novembre Chemin du rêve è stato il titolo della serata con il pianista Alessandro Stella ed il flautista Gianni Trovalusci per un sentiero di “riflessi e risonanze”, tra Scelsi, Debussy, Evangelisti, Cage ed il primo dodecafonico, Schönberg.

    »

  • Violet
    Articolo di: 
    Alberto Giovenco

    Il 21 novembre 2014 è iniziata ufficialmente la 32esima edizione del Torino Film Festival coordinato per la prima volta dalla neodirettrice Emanuela Martini. Tra il cinema Massimo e il Reposi (il multisala Lux è stato sacrificato a causa dei tagli ai fondi statali) verranno proiettati 197 film provenienti da tutto il mondo. Le tante sezioni del festival assicurano un assortimento variegato e ricco di opere che spaziano dai maestri della New Hollywood a Jim Mickle passando per Giulio Questi, Woody Allen, Anne Fontaine, David Michôd e molti altri ancora.

    »

  • Michele Cesari ne La Danza nelle Tenebre
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Vaslav Nijinsky (1889 – 1950 ) è una icona leggendaria, artista apollineo, per la sua levità degna di un Ariel, ma anche interprete ambiguo e dionisiaco e coreografo innovatore, è stato uno straordinario protagonista dei mitici Ballets Russes creati da Diaghilev.

    »

  • Dora
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Esiste nella storia umana il male assoluto e radicale di fronte al quale, una volta conosciuto, si rimane sgomenti e angosciati. Il tempo, con il suo inarrestabile divenire, rischia di cancellare le vicende umane tragiche e dolorose che la storia ha conosciuto. Patrick Modiano, a cui questo anno l'Accademia svedese ha conferito il premio Nobel per la letteratura, nei suoi libri ha indagato il passato, raccontando storie terribili, dovute alla persecuzione di cui furono vittime gli ebrei in Francia durante il regime di Vichy del maresciallo Pétain. Esemplare a questo proposito è Dora Bruder.

    »