musica

  • Jean-Yves Thibaudet e Mikko Franck
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Il concerto, che ha visto il ritorno di Mikko Franck, direttore ospite principale dell'Orchestra e del Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ha avuto un cambio di programma a causa dell'improvviso sciopero del Coro, e così al posto delle Cantate giovanili di Ravel scritte per il Prix de Rome è stato eseguito il Valse triste di Sibelius.

  • Trevisani e Ens Marino.jpg
    Articolo di: 
    Piero Barbareschi

    Zani, Piacentino, Torti, Schiatti: Concerti per flauto archi e continuo in un CD Tactus nell'intepretazione di Raffaele Trevisani con l'Ensemble Baroque ”Carlo Antonio Marino” diretto da Natale Arnoldi.

  • Ute Lemper
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Sembra di inoltrarsi nei meandri di un piccolo locale fumoso dalle luci sfavillanti del cabaret con la sinuosa ed algida silhouette di una Ute Lemper in elegantissimo abito nero con spacco vertiginosamente lungo sulle sue gambe esili e nodose, a calcare il palcoscenico dell'Accademia di Santa Cecilia all'Auditorium Parco della Musica, dopo sette anni che mancava: lunedì scorso, il 4 febbraio 2019, con Rendez-vous with Marlene, e ha fatto riempire di nuovo la sala, evocando la diva Marlene Dietrich, la regina del cabaret, prima in Germania e poi al di là dell'Atlantico.

  • Il M° Sardelli e L'Accademia Barocca di Santa Cecilia
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    L'annuale appuntamento con L'Accademia Barocca di Santa Cecilia e il maestro Federico Maria Sardelli ha proposto i Concerti grossi op. 3 di Georg Friedrich Händel, una scelta salutata con grande entusiasmo dal pubblico presente, che ha lungamente applaudito gli interpreti.

  • Il Quartetto di Cremona
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Lo scorso sabato 26 gennaio si è svolto il secondo e ultimo appuntamento della Stagione 2018 – 2019 della IUC con il ciclo dedicato ai Quartetti di Mozart, nell'interpretazione del Quartetto di Cremona, un concerto che ha riscosso un caloroso successo di pubblico; il ciclo verrà completato nella prossima stagione.

  • Da Vinci Classics Mozart
    Articolo di: 
    Piero Barbareschi

    W.A.Mozart - Works for piano 4 hands: un piacevolissimo CD pubblicato da Da Vinci Classics nell'interpretazione del duo pianistico Enrico Padovani – Alessandra Mauro che trasporta l'ascoltatore nell'affascinante universo mozartiano applicato alla scrittura per quattro mani.

  • L'arte della fuga
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    L'Accademia Bizantina guidata da Ottavio Dantone ha inaugurato la stagione dell'Accademia Filarmonica Romana presso il Teatro Argentina con un capolavoro bachiano: ha eseguito L'Arte della Fuga BWV 1080 di Bach giovedì 17 gennaio 2019. 

  • Santa Editta
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    La Stagione dei Concerti dell'Oratorio del Gonfalone ha presentato lo scorso giovedì una preziosa rarità, la Santa Editta vergine e monaca, Regina d’Inghilterra, oratorio a per 5 voci e basso continuo di Alessandro Stradella su testo di Lelio Orsini. L'esecuzione è stata affidata allo Stradella Y-Project sotto l'esperta direzione del M° Andrea De Carlo. Questa formazione è nata nel Conservatorio Alfredo Casella de L’Aquila, nel 2011, con lo scopo di avvicinare cantanti e musicisti alla musica di Stradella.

  • Daniele Gatti
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Daniele Gatti è tornato a dirigere l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per terminare il ciclo delle Wunderhorn-Symphonien, le prime sinfonie di Gustav Mahler che impiegano al loro interno testi tratti dalla raccolta popolare di poesie e canzoni Il corno magico del fanciullo. Daniele Gatti è stato Direttore musicale dell'Accademia dal 1992 al 1997: il Maestro ha diretto all’Auditorium Parco della Musica nella Sala Santa Cecilia la Sinfonia n. 4 “La vita Celestiale” di Mahler che ha visto come solista il soprano svizzero Rachel Harnisch, per le tre serate di giovedì 10, venerdì 11 e sabato 12 gennaio. Gatti, da poco nominato direttore musicale del Teatro dell’Opera di Roma, ritornerà a Santa Cecilia a maggio con un programma intermanete dedicato a Brahms. Il concerto di venerdì 11 è stato trasmesso in diretta da RAI Radio Tre nella trasmissione Radio3 Suite.

  • Cenerentola
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    L'opera Cenerentola, ossia la bontà in trionfo di Gioachino Rossini chiude la Stagione lirica di Padova 2018 con un doppio appuntamento, ovvero la prima di sabato 29 e la "seconda" lunedì 31 dicembre al Teatro Verdi di Padova. La fiaba in musica scritta dal grande compositore si presenta con la regia, le scene, i costumi e le luci di Paolo Giani Cei. Sul podio dell’Orchestra di Padova e del Veneto e del Coro Lirico Veneto, preparato da Stefano Lovato, il direttore Antonello Allemandi. Sottolineiamo la parte principale del mezzosoprano bresciano Annalisa Stroppa, che interpreta Angelina (Cenerentola), che abbiamo intervistato a settembre a Madrid e che ha cantato nella parte di Carmen questa estate al Festival di Bregenz e che ha come ruolo capitale di debutto quello di Rosina de Il barbiere di Siviglia di Rossini, che riprenderà a febbraio alla Staatsoper Berlin.