libri

  • Ezio Mauro
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Arrivata alla diciottesima edizione, Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, che si è svolta a Roma, dal 4 all’8 dicembre 2019, ha anche potenziato le proprie ambizioni. Infatti, non solo dal 2017 la manifestazione si tiene presso il nuovo centro congressi della capitale, La Nuvola, progettato dall’archistar Massimiliano Fuksas, ma ha anche coinvolto un numero maggiore di case editrici, fino a includere, quest'anno, pure Laterza, Il Mulino e Adelphi. Più libri è l’unica fiera al mondo dedicata prevalentemente all’editoria indipendente e dove ogni anno circa 500 editori, provenienti da tutta Italia, presentano al pubblico le principali novità e il proprio catalogo storico. 

  • sette dinastie
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Dopo aver raccontato l'epopea dei Medici, la famiglia italiana forse più celebre del Rinascimento, tra luci e ombre, dal Quattro al Seicento, Matteo Strukul si butta sempre per Newton Compton in una nuova avventura storica, presentando il primo libro di una nuova saga, Le sette dinastie.

  • nebbie
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Ad oltre trent'anni dalla prima edizione italiana, torna in libreria, in una nuova edizione per HarperCollins in due volumi quello che resta un caposaldo della narrativa fantastica, Le nebbie di Avalon di Marion Zimmer Bradley.

  • Daldossi
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    È possibile raccontare e rappresentare l’orrore e la brutalità della guerra con le immagini fotografiche, cogliendone le cause politiche  e le origini profonde? Questo interrogativo sorge nell’animo del lettore che abbia concluso la lettura del libro intitolato Daldossi. La vita dell’istante, edito dalla casa editrice Marsilio, di cui è autrice la grande scrittrice austriaca Sabine Gruber. Bruno Daldossi è un reporter di guerra che, per la sua attività professionale, durante la sua vita ha assistito a diversi conflitti avvenuti nella seconda metà del Novecento e nei primi anni del XXI secolo.

  • Scurati
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Per i critici e gli studiosi il libro di Antonio Scurati M: Il figlio del secolo, edito dalla Bompiani e a cui è stato attribuito il premio Strega di quest'anno, ha colmato un vuoto esistente nella nostra letteratura. Infatti, con una narrazione letteraria ammirevole per l’eleganza dello stile e per la capacità di rappresentare la genesi e l’affermazione del fascismo in Italia, al di là di alcuni errori di carattere storico notati da Ernesto Galli della Loggia in un suo articolo, Scurati ha scritto un romanzo notevole e fondamentale.

  • Once
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Yume edizioni di Torino inaugura una nuova sezione dedicata alla cultura nerd e del fantastico con il saggio Once upon a time: fiabe, fantasy e serie televisive, scritto da Elena Romanello, collaboratrice di Gothic Newtork.

  • D'Acunto
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Solitudine e moltitudine, apparentemente termini opposti e antitetici, sono diventati oggi quasi intercambiabili e fungibili, ma non per quel fenomeno linguistico che si chiama enantiosemia (per cui il vocabolo fortuna in latino designava tanto la buona quanto la cattiva sorte), bensì per il fatto che la persona nella società contemporanea si trova da un lato immersa in una moltitudine anonima che la rende un ente solitario, e dall'altro avverte sempre di più l'esigenza di coltivare la solitudine come una sorta di "dieta dell'anima". Sono i temi che emergono da una ricca e multiforme raccolta di saggi, Solitudine e moltitudine. Saggi sulla condizione contemporanea, curata per manifestolibri da Giuseppe D'Acunto.

  • portici
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Il 5 e 6 ottobre si rinnova l'appuntamento ormai tradizionale dell'autunno librario e letterario a Torino con la manifestazione Portici di carta, giunta alla tredicesima edizione.

  • Darkness
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Esistono i corsi e ricorsi, e da un po' di tempo sono tornate di moda, ma forse non erano mai sparite del tutto, le storie con protagonisti ragazzini e ragazzine alle prese con misteri più grandi di loro, basti pensare al successo della serie cult Stranger things.

  • McEwan
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Mantova, 7 settembre 2019: nella penombra dell'aula affrescata della rinascimentale Loggia del Grano fa il suo ingresso Ian McEwan, con un'allure disinvoltamente british, ma senza inutili ostentazioni e con quella compassatezza che gli è possibile proprio perché è consapevole di essere ormai una star della letteratura mondiale. La conferenza stampa ruoterà, com'è inevitabile, sul suo ultimo romanzo, Machines Like Me, appena apparso nell'accuratissima traduzione italiana di Susanna Basso, per i tipi della Einaudi (Macchine come me. E persone come voi).