archivio news

  • Sarà in scena al Teatro Vascello dal 21 al 26 maggio 2024, La Maria Brasca di Giovanni Testori, uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah. In scena, Marina Rocco, nei panni dell’emancipata e sfrontata protagonista, dà vita al testo insieme a Mariella Valentini, Luca Sandri e Filippo Lai, rispettivamente Enrica, la sorella, Angelo, il cognato e Romeo Camisasca, il giovane amante.

  • Luca Pincini sarà solista al violoncello e concertatore in “Beyond the World”, come è intitolato il concerto che si svolgerà mercoledì 22 maggio alle 18.00 nell'ambito della stagione di Roma Sinfonietta all'Auditorium Ennio Morricone dell'Università di Roma “Tor Vergata ” ( Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1).

  • Il libro appena edito da Piano B Edizioni intitolato Noi e la bomba atomica raccoglie undici scritti di George Orwell - tra cui diversi inediti in lingua italiana - che toccano alcuni dei temi fondamentali dell’autore e giornalista britannico: la guerra, la scienza, la violenza politica e militare nelle società totalitarie, l’ingiustizia sociale e l’ipocrisia di classi politiche disposte a perpetuare il male in nome della conquista e del mantenimento del potere.

  • Internazionalmente apprezzato quale complesso di riferimento per l’esecuzione del repertorio antico su strumenti storici, I Barocchisti guidati da oltre vent’anni dalla maestria e consolidata esperienza di Diego Fasolis saranno ospiti giovedì 16 maggio (ore 21) del concerto che conclude gli appuntamenti di musica da camera dell’Accademia Filarmonica Romana al Teatro Argentina.

  • Al giovanissimo direttore Enrico Pagano e all’Orchestra Canova, entrambi al terzo anno di residenza alla IUC, come di consueto sarà affidata la serata finale di questa 79esima stagione dell’Istituzione Universitaria dei Concerti, sabato 18 maggio alle 17.30 nell'Aula Magna Mario Arcelli, Campus Luiss di Viale Pola 12.

  • Roma Barocca in Musica, presieduta da Régis Nacfaire de Saint Paulet, e Roma Festival Barocco,(Michele Gasbarro, direttore artistico), tornano a proporre musiche dell'ambito romano in prima ripresa moderna avvalendosi della collaborazione del musicologo Luca della Libera, studioso del compositore di Pistoia (Alessandro Melani, Music for the Pauline Chapel of Santa Maria Maggiore, A-R Edition, Inc. 2017), dopo i successi del “Trionfo Romano, i 50 violini di Roma” nel 2022 e Atalia di Gasparini nel 2023. Il concerto del primo giugno sarà tenuto nella chiesa di San Luigi dei Francesi. presso Largo Toniolo a Roma.

  • Dal 14 al 19 maggio Questo è il tempo in cui attendo la grazia con Gabriele Portoghese premio Ubu 2021 come miglior attore, drammaturgia e montaggio dei testi di Fabio Condemi e Gabriele Portoghese, regia Fabio Condemi, con la drammaturgia della scena e dell’immagine di Fabio Cherstich

  • Dopo aver diretto lo Stabat Mater di Pergolesi e la suite dal Pulcinella di Stravinskij a febbraio, Michele Mariotti torna sul podio del Costanzi martedì 14 maggio alle ore 20.00 per il suo secondo concerto sinfonico della stagione.

  • Ultimo concerto di questa stagione per il Direttore ospite principale dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Jakub Hrůša, dall’autunno del 2025 Direttore principale del Covent Garden di Londra.

  • Sesto e ultimo concerto del lungo viaggio intrapreso per l’Accademia Filarmonica Romana dall’eccellenza del Quartetto Prometeo tre stagioni fa con l’esecuzione integrale dei Quartetti per archi di Dmitrij Šostakóvič.