Bayreuther Festpiele 2019. Tannhäuser, o della Rivoluzione

Articolo di: 
Livia Bidoli

La grande opera romantica in tre atti Tannhäuser di Richard Wagner approda per la sua rara nona volta al Festival di Bayreuth, il festival creato da Richard Wagner ed inauguratosi il 13 agosto del 1876 nel Festspielhaus ai piedi della verde collina della cittadina dell'Alta Franconia, in Baviera. Il nostro ciclo a Bayreuth si è aperto proprio con quest'opera il 13 agosto scorso, 143 anni dopo. In sostituzione del Maestro russo Valery Gergiev, che ha subito il lutto della madre cui era molto affezionato, Tannhäuser und der Sängerkrieg auf der Wartburg, ovvero Tannhäuser e la tenzone dei cantori sulla Wartburg, è stata diretta dal Maestro Christian Thielemann.

Limen. Il Mozart per pianoforte di Andrea Padova

Articolo di: 
Piero Barbareschi

Mozart: Sonate per pianoforte,Volume 1. Un CD Limen in edizione numerata nel quale Andrea Padova propone tre Sonate ed una Fantasia per introdurre l'ascoltatore in un viaggio nella scrittura pianistica del genio salisburghese.

Verbier Festival. Sulle vette alpine in musica

Articolo di: 
Livia Bidoli

Dal 19 luglio fino al 3 agosto prossimo, il Verbier Festival, giunto alla sua 26° edizione, ci conduce tra le alpi svizzere nel Canton Vallese nel comune di Bagnes, sotto il San Bernardo, alla proclamazione della festa della musica con star da tutto il mondo, a cominciare dal concerto di apertura del 18 luglio con Valery Gergiev alla direzione e Kristóf Baráti al violino con un programma tutto russo. E russo è anche il pianista che abbiamo seguito nella stessa Salle des Combins, ovvero Danil Trifonov in duo col suo maestro armeno, Sergei Babayan, il 21 luglio, nel primo dei nostri concerti. Alla conduzione della Verbier Festival Orchestra, il Maestro ungherese Gábor Takács-Nagy che, con l'occasione, abbiamo intervistato.

Musica sull'Acqua 2019. Milhaud, Berio e Hahn tra MACH e Alda Caiello

Articolo di: 
Livia Bidoli

Il tema del  XV° Festival Internazionale Musica sull’Acqua che si svolge ogni anno sul lussureggiante Lago di Como è Movimento. Inauguratosi lo scorso 6 luglio e terminato proprio ieri, 20 luglio, con l'ultimo dei suoi concerti con la MACH Orchestra, che ha debuttato lo scorso anno, nella Basilica San Nicolò a Lecco  sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo. Siamo andati ad ascoltare un'esecuzione molto particolare e rara, lo scorso 14 luglio, ovvero quella de La Création du monde di Darius Milhaud e le Folk Songs di Luciano Berio interpretate dalla voce scelta dal compositore stesso per darle voce – dopo la scomparsa di Cathy Barberian -, ovvero il soprano Alda Caiello.

AIX 2019. La metempsicosi secondo Nourit

Articolo di: 
Livia Bidoli

Ad Aix en Provence al 71° Festival International d'Art Lyrique una creazione mondiale commissionata dal Festival a due israeliani: il compositore Adam Maor ed il drammaturgo, in questo caso librettista e regista dell'opera, Yonatan Levy. Opera da camera, Les Mille Endormis (i mille dormienti), è stato presentato il 6 luglio al Théâtre du Jeu de Paume, con repliche l'8, il 10, il 12 ed il 14 luglio scorso. Sul podio una giovane direttrice d'orchestra svizzero-australiana ed artista dell'Académie, Elena Schwarz.

Tactus. Il clarinetto di Giovanni Punzi per le parafrasi d'opera italiana

Articolo di: 
Piero Barbareschi

Bassi, Della Giacoma, Labanchi, Lovreglio, Savoia: Fantasie d'opera per clarinetto e pianoforte. Un CD Tactus che vede protagonista un giovane ma affermato clarinettista Italiano, Giovanni Punzi, accompagnato al pianoforte da Amedeo Salvato.

IUC stagione 2019-2020. Una poliedrica polifonia di generi differenti

Articolo di: 
Daniela Puggioni

La 75a Stagione dell’Istituzione Universitaria dei Concerti è ricca di proposte diverse tra tradizione e nuove sperimentazioni, denotate l'alto livello artistico degli esecutori, la perfetta la sintesi è stata data dal consigliere artistico, Franco Piperno, 34 concerti per 15 diversi generi. Il Manifico Rettore Eugenio Gaudio ha annunciato la riapertura del Teatro Ateneo, che ospiterà non solo il teatro ma anche la musica.

Stradivarius. Les Nations di Couperin con il Daccapo Italian Harpsichord Duo

Articolo di: 
Piero Barbareschi

François Couperin: Les Nations. Un CD Stradivarius, distribuito da Milano Dischi, con il duo clavicembalistico Luigi Accardo ed Enrico Bissolo “Daccapo – Italian harpsichord duo”, che trasporta l'ascoltatore nei fasti della corte di Versailles di Lugi XIV. Nel panorama barocco europeo a cavallo fra i secoli XVII e XVIII, il repertorio francese costituisce senza dubbio, per caratteristiche e stile, un universo quasi a sé stante, che non ignorava quanto proposto nel resto d'Europa ma che manteneva ed affermava un'originalità estetica inconfondibile distinguendosi nettamente da quanto prodotto nel resto del continente, in particolar modo Italia e Germania.

Santa Cecilia. Mikko Franck e la luce primordiale di Mahler

Articolo di: 
Livia Bidoli

L’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia è tornata in sede a Roma dopo la fortunata tournée europea durata due settimane e con la triade di concerti di giovedi 30 maggio, alle 19.30, venerdì 31 ore 20.30 e sabato 1 giugno ore 18, la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica, si avvia verso la conclusione della stagione chiamando il suo Direttore Ospite Principale Mikko Franck a dirigere l'Orchestra di Santa Cecilia per La Resurrezione, la Seconda Sinfonia di Gustav Mahler. Insieme al Coro diretto da Ciro Visco, ci saranno le soliste Genia Kühmeier soprano e Gerhild Romberger mezzosoprano e contralto.

Bruxelles La Monnaie. L'opus alchemico di Tristan

Articolo di: 
Livia Bidoli

Con un nuovo allestimento in coproduzione con il Teatro Comunale di Bologna, l'opera di Bruxelles La Monnaie – De Munt ha presentato la sua prima il 2 maggio scorso di Tristan und Isolde di Richard Wagner con la conduzione di Alain Altinoglu e la regia di Ralf Pleger. Nei due ruoli principali vi erano Bryan Register e Ann Petersen.