Den Haag. The Mad King, locking up insanity

Articolo di: 
Livia Bidoli

I decided to write this article in English first to get back to my traditional favourite language, secondly, because I would like to give to what I tell a wider spread, as I'm speaking also of an argument mostly commented in the English language as a mediator reaching the broadest audience and gathering the widest open range of views, peer reviewed. We present The Mad King in the production of OPERA2DAY in Den Haag and the New European Ensemble, together with Stefano Simone Pintor as director, and Hernán Schvartzman as conductor. The main role of The Mad King is played by the tremendous bariton Charles Johnston.

Editoriale. L'imperialismo scientifico e l'arte

Articolo di: 
Livia Bidoli

Leggendo Ubik (1969) di Philip K. Dick (1928-1982) ci si chiede quanto lui “visionasse” del futuro quando scriveva: è impressionante constatare fino a che punto in questo libro si rifletta la corrente scientocratica al potere. Cito dalle riflessioni critiche dello studioso Peter Fitting, tratte da Science Fiction Studies (Volume 2, Part 1, Marzo 1975), su Ubik: The Deconstruction of Bourgeois (Ubik: la decostruzione del borghese): “Ubik è una critica del modi di percezione a priori che informano il pensiero scientifico e che la scienza spesso rivendica come princìpi empirici obiettivi. Dick intraprende questa critica dell'imperialismo scientifico e della sua visione limitata conducendo la soggettività all'estremo, a ricordarci che – come ha fatto nella maniera più efficace in Follia per sette clan (The Clans of the Alphane Moon, 1964) e in Labirinto di morte  (Maze of Death, 1970) – la posizione dell'osservatore è una prospettiva estremamente soggettiva dalla quale dedurre le leggi universali; che la “realtà” è una costruzione mentale che può essere indebolita in ogni momento.” (trad. mia).

Helden. Wie das wird? Cosa succederà?

Articolo di: 
Livia Bidoli

L'uomo non esiste in catene, l'uomo non è individuo in assenza di libertà. Questi sono gli assunti assoluti dell'Occidente, terra bensì del Sole calante, come direbbe Spengler in Il tramonto dell'Occidente (Der Untergang des Abendlandes. Umrisse einer Morphologie der Weltgeschichte, 1918-1923) e come aveva previsto Nietzsche come risultato di un processo storico che avrebbe coinvolto l'intera società occidentale: il nichilismo in quanto evento, in quanto “Morte di Dio”, e profezia di Zarathustra (cfr. Gianni Vattimo, Il soggetto e la maschera, Milano, Bompiani, 2003, p. 193).

New Cold War. I Killing Joke ed il Virus

Articolo di: 
Livia Bidoli

Il 2015 sembra foriero di Cassandre letture per il 2020: tra queste, oltre al notorio Bill Gates che “preannuncia” il pericolo globale dei virus pandemici – che in realtà ci sono sempre stati, comprese due influenze, l'Asiatica e quella di Hong Kong, rispettivamente nel 1957 e nel 1969, di circa un milione di morti ciascuna – ce n'è una addirittura postpunk, quella, notabile, dei Killing Joke.

Elegia per un mondo che verrà. Apollo e la Maschera

Articolo di: 
Livia Bidoli

The Music is Over. Può essere letta in vari modi: che la musica sia finita è una realtà. Che la Musica sia al di sopra di tutto ciò che sta avvenendo è una sicurezza, una delle poche che ci rimane. Si è ad un bivio: quel che ci propone il mondo è una Chiusura, sempre piu' totale. Ascoltando Apollon musagéte (1928) di Igor Strawinskij, non ho potuto far a meno di scrivere queste parole che, elegiache, permangono come un fossile inestinguibile, nel mio cuore. Non ho altro da dire.

AlarmStufeRot. Teatri tedeschi in protesta

Articolo di: 
Livia Bidoli

Il silenzio degli artisti e dei lavoratori dello spettacolo è assordante: a parte qualche voce dissidente come Bocelli, Enrico Ruggeri, Enrico Montesano e pochi altri, tutto tace, come se il silenziatore messo allo spettacolo dal vivo ed al cinema da marzo 2020, e con alcuni sprazzi di rivificazione momentanea, non fosse primario. Per i teatri tedeschi non è così e hanno manifestato. Una delle maggiori organizzazioni di eventi che si è riunita sotto questa egida è AlarmStufeRot, che ha organizzato l'ultima Notte di Luce a Berlino con 40.000 partecipanti, 9000 aziende e 9000 edifici. E, insieme ad orchestre come la Münchner Philharmoniker, l'Orchestra della Bayerische Staatsoper, la Staatskapelle di Berlino, ha organizzato anche la notte del Silenzio il 2 novembre scorso.

Opera di Roma. Zaide, della libertà della marionetta

Articolo di: 
Livia Bidoli

Zaide, opera incompiuta di Mozart ha visto al sua prima al Costanzi di Roma lo scorso 18 ottobre, sullo sfondo di una crisi che sembra aver decimato del tutto lo scenario artistico dal vivo, riducendo i teatri a posti vuoti, non permettendogli nemmeno la programmazione della prossima stagione, come annuncia il vicepresidente dell’ANFOLS (Associazione Nazionale fondazioni lirico sinfoniche) Fulvio Macciardi:  "Nessuna delle dodici Fondazioni lirico-sinfoniche italiane è nelle condizioni di presentare nei tempi previsti un bilancio di previsione 2021 né di annunciare la Stagione."

Berlino 29 agosto 2020. Ich bin eine Berlinerin

Articolo di: 
Livia Bidoli

Ich bin eine Berlinerin. Io sono una Berlinese. Mai nella mia vita mi sono sentita più tedesca del 29 agosto scorso: una data storica indimenticabile. Una data che deve far riflettere su come la popolazione germanica abbia modificato il suo percorso attraverso la storia in modo inequivocabile e inderogabile. Due guerre sono state perse, la prima e la seconda guerra mondiale, con degli strascichi enormi per la vita sociale, economica, morale e spirituale di questa nazione ma, come dice la parola "tedesco", che si riferisce alla popolazione (Volk, dem deutschen Volke, come compare sul Reichstag, il Parlamento tedesco), il popolo ha parlato, forte e chiaro per la libertà da qualsiasi condizionamento.

Amelia. L’Orchestra barocca'InCanto' conclude il XLVI Maggio Organistico Amerino

Articolo di: 
Daniela Puggioni

Il XLVI Maggio Organistico Amerino organizzato dall’Associazione Ameria Umbra e dall’Accademia Organistica Umbra, sospeso a causa del Covid, si è svolto ad Agosto. L’articolo riguarda il concerto dell’Orchestra barocca 'InCanto' diretta da Fabio Maestri, che ha chiuso, domenica scorsa, il XLVI Maggio Organistico Amerino, Festival Internazionale d’organo e Musica Antica. All’Ensemble si sono uniti Patrizia Polia, soprano, Laura Pontecorvo, al flauto traverso barocco e Gabriele Catalucci, Presidente e Direttore Artistico dell’Associazione Ameria Umbra, solista all’organo.

Innsbrucker Festwochen 2020. Voces Suaves per Jephte

Articolo di: 
Livia Bidoli

Le Innsbrucker Festwochen der Alten Musik che si concluderanno questa settimana nella cittadina tirolese dopo più di un mese di programmazione, dal 25 luglio al 30 agosto, hanno offerto un panorama veramente denso di appuntameti dedicati alla musica antica. In questo caso, il 10 agosto scorso, hanno aperto uno squarcio religioso con l'Oratorio per antonomasia di Giacomo Carissimi, Jephte, nella suggestiva Jesuitenkirche, insieme a mottetti di Rossi, Frescobaldi, Marazzoli, Vitali, Kapsberger.