libri

  • Forgione
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Nella prestigiosa sede della Stampa estera di Roma è avvenuta la presentazione di un libro, edito dalla Rubbettino con il titolo I tragediatori. La fine fell’antimafia e il crollo dei suoi miti. L’autore di questo importante libro è Francesco Forgione, politico di origine  siciliana ed ex presidente della commissione antimafia. Il libro è stato presentato e discusso da Giovanni Tizian, giornalista dell’Espresso, dal ministro di Grazia e giustizia Andrea Orlando e dall’onorevole Rosy Bindi, che guida e presiede la commissione parlamentare antimafia.

  • Cesare Garboli
    Articolo di: 
    Carlo Taddeo

    Per le edizioni Adelphi sono appena state pubblicati gli scritti di Cesare Garboli dal 1950 al 1977, intitolati La gioia della partita, che ne conferiscono un ritratto attraverso la sua penna. Cesare Garboli fu intellettuale versatile e brillante, impegnato su diversi fronti. Dall'editoria al teatro, dall'insegnamento universitario alla traduzione e alla cura filologica dei testi. Critico e scrittore, è stato senza alcun dubbio molto di più dell'una e dell'altra cosa.

  • Raffaele Cantone e Michele Corradino
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Nella sala incontri della libreria Feltrinelli di Roma, situata all’interno della Galleria Alberto Sordi, il 5 ottobre è avvenuta la presentazione di un libro importante, intitolato E’ Normale…. Lo Fanno Tutti, edizioni Chiarelettere, che analizza le cause e le implicazioni generali che il fenomeno della corruzione ha nella vita pubblica e nella società civile del nostro Paese.

  • Il metodo della fenice
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    A pochi mesi dal riuscito La pietà dell'acqua, che andava a scavare nei meandri dei misteri del collaborazionismo durante la seconda guerra mondiale, è tornato in libreria il commissario Tommaso Casabona ideato da Antonio Fusco con Il metodo della fenice, sempre edito da Giunti.

  • Limite
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    A partire almeno da Kant, il pensiero moderno ha dovuto spesso confrontarsi con la nozione di limite, e con quella analoga di confine: nella Critica della ragion pura, il grande filosofo tedesco distingue tra il limite (Schranke) come semplice concetto negativo che circoscrive un territorio, e il confine (Grenze), come determinazione delle pretese della ragione stessa che non può oltrepassare l'esperienza sensibile per avventurarsi nell'oceano di ghiaccio della metafisica, costellato da iceberg e pericoli di varia natura. Partendo da questi presupposti, Remo Bodei ci dona una sintesi chiara e magistrale dedicata alle valenze filosofiche e sociopolitiche del concetto di Limite (Bologna, Il Mulino, 2016), toccando temi che vanno dai confini della vita umana alle biotecnologie, dalla matematica di Cantor alle utopie politico-religiose.

  • La scoperta dei Vangeli socialisti
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    La scoperta dei Vangeli socialisti di Emanuele Pinelli, appena uscito per i tipi di Mimesis, si presenta come un contributo affascinante e intrigante alla storia del pensiero socialista, avendo tra l'altro il merito di portare alla luce fonti e autori ben poco noti al pubblico italiano, con piglio narrativo, solidità dottrinale, attenta ricognizione delle fonti e rigore dell'analisi.

  • occhi neri
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Da alcuni anni, nella realtà e nella finzione, vanno per la maggiore i cosiddetti cold case, casi irrisolti o riaperti dopo anni. In questo filone si inserisce l'interessante Gli occhi neri di Susan, di Julia Heaberlin edito da Newton Compton.

  • Sgarbi
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Esistono luoghi situati in contesti storici in cui le vestigia del passato sono rimaste integre e immutate lungo il corso dei secoli e del tempo. Altomonte, un paese in provincia di Cosenza, è un comune di mirabile bellezza sia per i monumenti e le opere artistiche che vi sono conservate, sia perché nel suo centro storico è situato un teatro all’aperto, su cui si sono esibiti i principali attori e intellettuali della cultura Italiana, che riproduce con la sua forma semicircolare il modello del teatro classico greco e antico.  Proprio sul palcoscenico del teatro di Altomonte, per il Festival Euromediterraneo, domenica 24 luglio 2016, Vittorio Sgarbi, storico dell’arte, ha tenuto una lectio magistralis di grande profondità, intitolata in modo efficace Il bosone di Sgarbi.

  • 9788811670179B.jpg
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Vittorio Sermonti, studioso di letteratura ed interprete geniale della Divina Commedia di Dante Alighieri, è autore di un libro delizioso e notevole, intitolato Se avessero, finalista al premio Strega, ed edito dalla Garzanti. Recensendo questo libro, di cui è autore uno scrittore raffinato, colto e profondo come Sermonti, Mirella Serri sul supplemento Tuttolibri de La Stampa ha osservato in modo acuto come la narrazione in quest'opera letteraria tragga origine e derivi da un flusso di coscienza, per effetto del quale si coglie nel racconto la distanza esistente tra il Tempo narrato e il Tempo presente della narrazione.

  • il-mio-primo-dizionario-delle-serie-tv-cult.jpg
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    La casa editrice Becco Giallo presenta un libro imperdibile per i fanatici delle serie tv di culto ma anche per chi vuole saperne di più sull'argomento: Il mio primo dizionario delle serie tv cult, scritto a quattro mani da Matteo Marino e Claudio Gotti.