libri

  • nevernight
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Non si ferma l'interesse verso la narrativa di genere fantasy; forse quest'estate uscirà finalmente il nuovo capitolo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R. R. Martin, per ingannare l'attesa ci possono essere altre proposte interessanti, come la trilogia Nevernight, dell'australiano Jay Kristoff.

  • Amin Maalouf
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    La saggistica di cultura aiuta a capire la origine dei mali radicali che rischiano di compromettere il cammino della nostra specie verso la libertà, la tolleranza, il progresso e la modernizzazione delle società umane. Questo è il caso del libro di cui è autore lo scrittore e intellettuale di origini libanesi, accademico di Francia, Amin Maalouf, intitolato Il naufragio della civiltà ed edito da La Nave di Teseo.

  • Harper Lee
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    I rapporti tra letteratura scritta e disegnata sono da tempo piuttosto stretti, e sono tanti i fumetti basati su libri, a cominciare dai classici. Oscar Ink propone una graphic novel ispirata ad uno dei libri più celebri e amati della letteratura americana impegnata nel sociale, Il buio oltre la siepe, sceneggiato e diretto da Fred Fordham, dal romanzo di Harper Lee.

  • sissi
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Ci sono personaggi storici che godono di una fama sbagliata, dovuta al modo non adeguato con cui è stata raccontata la propria vita: uno di questi è senz'altro l'imperatrice Sissi, vittima di una serie di filmetti stile fotoromanzi di sessant'anni fa che continuano ad imperversare sulle nostre reti due volte all'anno, e molto più interessante nella Storia che non sullo schermo.

  • Galli
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Ad alcuni mesi dalla sua uscita, il libro di Ernesto Galli della Loggia L'aula vuota. Come l'Italia ha distrutto la sua scuola (pubblicato da Marsilio) ha collezionato un numero invidiabile di recensioni (tra cui si segnalano per l'accuratezza e l'equilibrio quella di Lucio Russo e per la vis polemica non disgiunta da acribia esegetica quella di Christian Raimo), senza però innescare quel dibattito che avrebbe meritato a livello di opinione pubblica e di media popolari. Certo, si tratta di un libro di non facilissimo approccio, connotato peraltro in modo diversificato: è a un tempo una ricostruzione storica di alcuni aspetti della scuola italiana dell'ultimo secolo, un pamphlet corrosivo e militante che cerca di criticare e di demistificare alcuni dei miti e dei riti più radicati della scuola "progressista" e un saggio storico-politico sul senso dell'identità nazionale italiana vista sub specie scholae.

  • 07092ff2a8bd2283a586c49d66d646a2_w600_h_mw_mh_cs_cx_cy.jpg
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Nel suo ultimo e straordinario libro, in cui vengono commentati con esemplare metodo critico gli episodi fondamentali narrati nella Bibbia, intitolato Il libro di tutti libri ed edito dalla Adelphi, Roberto Calasso, intellettuale e studioso tra i più autorevoli del nostro Paese, osserva che l’ebraismo è una componente fondamentale dell'identità occidentale. All’inizio di questo libro bellissimo ricorda come la Torah, intesa come legge suprema e sapienza divina, fu creata da Iahvè, prima che sorgesse e si formasse il mondo e l’universo.

  • Skira Gotica
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Skira, con la sua collana Gotica, in un lussuoso nero fondo, pubblica la sua terza uscita col capolavoro di William Beckford, Vathek (1781), uno dei romanzi gotici piu' rinomati del periodo fiorente inaugurato nel 1764 da The castle of Otranto di Horace Walpole; aggiunge invece nella tascabile, i Racconti di fantasmi di un antiquario (Ghost Stories of Antiquary, 1904) di Montague Rhodes James, per cui si coniò quasi un sottogenere di racconti di fantasmi, quelli appunti con un antiquario come narratore protagonista (“antiquarian ghost story”).

  • Ezio Mauro
    Articolo di: 
    Teo Orlando

    Arrivata alla diciottesima edizione, Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, che si è svolta a Roma, dal 4 all’8 dicembre 2019, ha anche potenziato le proprie ambizioni. Infatti, non solo dal 2017 la manifestazione si tiene presso il nuovo centro congressi della capitale, La Nuvola, progettato dall’archistar Massimiliano Fuksas, ma ha anche coinvolto un numero maggiore di case editrici, fino a includere, quest'anno, pure Laterza, Il Mulino e Adelphi. Più libri è l’unica fiera al mondo dedicata prevalentemente all’editoria indipendente e dove ogni anno circa 500 editori, provenienti da tutta Italia, presentano al pubblico le principali novità e il proprio catalogo storico. 

  • eleanor
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    La letteratura ha eroine e in qualche caso anche antieroine, ma spesso, soprattutto negli ultimi anni, cerca di raccontare storie particolari, di vite insolite, surreali, forse a tratti disperate, ma non certo prive di interesse. Come quella raccontata nel caso letterario Eleanor Oliphant sta benissimo, dall'autrice scozzese Gail Honeyman.

  • sette dinastie
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Dopo aver raccontato l'epopea dei Medici, la famiglia italiana forse più celebre del Rinascimento, tra luci e ombre, dal Quattro al Seicento, Matteo Strukul si butta sempre per Newton Compton in una nuova avventura storica, presentando il primo libro di una nuova saga, Le sette dinastie.