archivio news

  • La Compagnia Glauco Mauri-Roberto Sturno in collaborazione con il Teatro della Toscana-Teatro Nazionale mette in scena I Fratelli Karamazov, l’ultimo grandioso romanzo scritto da Fëdor Dostoevskij.  Di questo allestimento, versione teatrale di Glauco Mauri e Matteo Tarasco, frutto di un grande lavoro di smontaggio e rimontaggio dei capitoli fondamentali del romanzo, la regia è di Matteo Tarasco. Dal 5 al 17 febbraio il Teatro Eliseo offre lo spettacolo in prima nazionale a Roma, a pochi giorni da quella del Teatro La Pergola di Firenze.

  • Per cause indipendenti dalla volontà dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, legate alla recente riforma dei contratti a tempo determinato e a una sentenza della Corte di Giustizia Europea che ha interessato il settore delle Fondazioni Lirico - Sinfoniche, il programma del concerto ha subìto variazioni.

  • In un tempo sospeso, nella penombra di un vecchio palcoscenico, Henrik Vogler, grande regista e direttore di teatro, è seduto su una poltrona, immobile. Appare quasi imbalsamato. Ha 109 anni o forse solo sessantadue. La scena è ingombra di oggetti, attrezzature sceniche, quinte, attrezzeria, rimasti dopo una prova pomeridiana de "Il sogno" di Strindberg.

  • La Casa Internazionale delle Donne in collaborazione con l’UDI - Unione Donne in Italia ospita mercoledì 23 gennaio 2019, a partire dalle ore 18.30, il progetto In potenza sono tutto di Cecilia Luci, curato da Benedetta Carpi De Resmini.

  • Mercoledì 30 gennaio 2019 alle 18 la stagione realizzata da Roma Sinfonietta nell’Auditorium Ennio Morricone dell’Università di Roma “Tor Vergata” (Macroarea Lettere e Filosofia, via Columbia 1) riprende con un concerto dell’Ensemble Girolamo Fantini, intitolato “Al suon di bellico strumento”, che eseguirà musiche rinascimentali e barocche destinate alla tromba, strumento guerresco per eccellenza.

  • Sabato 26 gennaio 2019 alle 17.30 presso l’Aula Magna della Sapienza (Piazzale Aldo Moro 5) prosegue il ciclo di concerti della IUC intitolato “Esplorando Mozart” e affidato al Quartetto di Cremona, erede spirituale del mitico Quartetto Italiano ed orgoglio della musica italiana nel mondo.

  • E’ una delle formazioni italiane di musica da camera più apprezzate quella del Trio di Parma, nato al Conservatorio di Parma nel 1990 e formato da Alberto Miodini al pianoforte, Ivan Rabaglia al violino ed Enrico Bronzi violoncello. Con quasi trent’anni di attività concertistica, il Trio è regolarmente applaudito sui palcoscenici di tutto il mondo con riconoscimenti internazionali.

  • Antonio Pappano festeggerà il primo appuntamento romano del Nuovo Anno dirigendo l’Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel grandioso Requiem di Mozart (giovedì 24 gennaio ore 19.30, sabato 26 ore 18, domenica 27 ore 18.00 Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia).

  • Dopo la vittoria del primo premio al concorso “Città di Magliano Sabina 2018”, il Quartetto Elsa si esibirà all’Oratorio del Gonfalone, giovedì 24 gennaio 2019, ore 20:30.

  • Anche quest’anno, prosegue una collaudata collaborazione fra l’Accademia Filarmonica Romana e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, quattro talentuosi pianisti.Ivan Moshchuk, Alberto Idà, Federico Nicoletta, Francesco Granata - che stanno completando o hanno da poco concluso la loro formazione nel Corso di Alto Perfezionamento tenuto da Benedetto Lupo - animano la Sala Casella con le loro esecuzioni per la nuova rassegna “Chopin e…”.