archivio news

  • Questa settimana arriveranno Mario Brunello con il secondo appuntamento dedicato a Bach e Susanna Mälkki, che dirigerà per la prima volta l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il giovanissimo pianista Alexander Malofeev, anche lui all'esordio romano.

  • Francesca Dego è una delle più note rappresentanti di quella nouvelle vague di violiniste che sta strappando ai signori uomini il predominio in questo campo e a soli trent’anni è già una protagonista del concertismo internazionale e un vanto per la musica italiana.

  • Le due Sonate per violino e pianoforte più famose dell’Ottocento e di tutta la storia della musica costituiscono il programma dell’imperdibile concerto di Marco Fiorini e Giordano Fiorini, mercoledì 5 febbraio alle 18.00 per la stagione di Roma Sinfonietta nell’Auditorium “E. Morricone” dell’Università di Roma “Tor Vergata” (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1),
    Il violinista Marco Fiorini e il pianista Giordano Fiorini (che, nonostante l’omonimia, non sono parenti) inizieranno con la Sonata n. 1 in sol maggiore op. 78 di Johannes Brahms e proseguiranno con la Sonata n. 9 in la maggiore op. 47 “a Kreutzer” di Ludwig van Beethoven.

  • Mercoledì 29 gennaio 2020, alle ore 20.30, l’Oratorio del Gonfalone presenta un concerto dedicato all’incontro fra musica barocca tedesca e italiana.

  • Manuel Barrueco, il principe dei chitarristi, torna all’Aula Magna dell’Università “Sapienza” di Roma martedì 28 gennaio 2020 alle 20.30 per la stagione della IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti. Suoneranno con lui il bandoneista Cesare Chiacchiaretta e I Solisti Aquilani.

  • Sorprende e a fa sorridere La locandiera, apparente, spensierata commedia amorosa, classico goldoniano dal carattere universale e squisitamente moderno, nella versione della Compagnia Proxima Res di Tindaro Granata.

  • “80” Panni: Roma Sinfonietta ha organizzato un concerto per festeggiare gli ottant’anni di Marcello Panni, compositore, direttore d’orchestra e organizzatore musicale, con l’omaggio di sei compositori italiani al Maestro che si è sempre prodigato a favore della musica contemporanea.

  • Il Britannicus di Jean Racine (1639-1699) tornerà in scena  in lingua originale francese, con soprattitoli in italiano, al Teatro Palladium il prossimo 25 e 26 gennaio 2020, un evento raro e imperdibile per la rappresentazione un testo di un autore così poco frequentato sulle scene italiane.

  • L’Accademia Filarmonica Romana conferma l’attenzione e l’interesse verso la nuova musica con l’avvio venerdì 24 gennaio in Sala Casella (via Flaminia118, ore 20.30) della quinta edizione della rassegna Assoli, protagonisti solisti, in gran parte giovani, impegnati in diverse prime esecuzioni di lavori di compositori dei nostri giorni provenienti da ambiti culturali differenti, in un inedito dialogo internazionale.

  • In occasione dell'inizio della Presidenza della Repubblica di Croazia del Consiglio dell'Unione Europea, l’Orchestra Filarmonica di Zagabria approda per la prima volta a Santa Cecilia giovedì 23 gennaio ore 21 (Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica) per un concerto straordinario diretto dal Maestro Dawid Runtz..