teatro

  • Prendi un piccolo fatto vero
    Articolo di: 
    Simone Vairo

    Torna a Roma l’attore Lino Guanciale (in continua tournée per promuovere lo spettacolo “La resistibile ascesa di Arturo Ui” di Bertolt Brecht per la regia di Claudio Longhi) con un doppio bis ‘eccezionale’ (22-23 ottobre 2011) del suo monologo Prendi un piccolo fatto vero: uno spettacolo che unisce la cucina alla poesia come elementi di pari importanza per la sopravvivenza dell’essere umano.

  • Antonio Salines
    Articolo di: 
    Giuseppe Talarico

    Lo spettacolo La versione di Barney, tratto dal celebre ed importante libro dello scrittore canadese Mordecai Richler, è stato in scena al Teatro Belli di Roma dal 14 fino al 24 ottobre. L’adattamento teatrale del romanzo è stato curato e realizzato dal giovane autore Massimo Vincenzi, mentre la regia dello spettacolo è stata affidata a Carlo Emilio Lerici.

  • Cassandra
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Al Teatro Vascello di Roma fino al 23 ottobre 2011 l'urlo feroce di Elisabetta Pozzi in Cassandra o del tempo divorato: uno spettacolo in cui la voce protagonista quanto il corpo dell'attrice, anche drammaturga (insieme ad Aurelio Gatti), si fa alto e immane. Il mimo giapponese Hal Yamanouchi con le due danzatrici-ancelle Carlotta Bruni e Rosa Merlino, immergono la presaga del tempo futuro nella coreografia minima e tanto loquace, di Aurelio Gatti.

  • Silvio Orlando
    Articolo di: 
    Marco Ragni

    C'è un Silvio Orlando, sul palco de Teatro Fraschini di Pavia dal 21 al 23 ottobre 2011, che sembra un invasato visionario, l'inquieto e biascicante custode di scomode verità. Sta interpretando Jean-François Rameau, debosciato erede del compositore Jean-Philippe, e protagonista, in coppia antitetica col Diderot di Amerigo Fontani, dello spettacolo Il Nipote di Rameau, versione teatrale dell'omonima opera che il filosofo francese scrisse oltre due secoli fa.

  • Fabrizio Gifuni
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    L'energia straripante di Fabrizio Gifuni, unita alla icasticità sarcastica e sardonica di Gadda esplodono nella narrazione muscolare di L’ingegner Gadda va alla guerra (o della tragica istoria di Amleto Pirobutirro) a cura del Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti con alla regia Giuseppe Bertolucci: al Teatro Vascello di Roma dall''11 al 16 ottobre 2011.

  • Elektra Teatro dell'Opera di Roma
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Con la regia di Nikolaus Lenhoff, l'Elektra (terminata nel 1908, la prima l'anno successivo a Dresda) di Richard Strauss torna al Teatro dell'Opera di Roma dopo l'ultima volta nel 2004 con Brockhaus alla regia e Humburg alla direzione, ora affidata all'ungherese Stefan Soltesz. La parte principale di Elektra nel 2004 era ricoperta da Janice Baird, in questa coproduzione salisburghese, è affidata all'altrettanto potente voce di Eva Johansson, che da anni riveste la parte che per tutta l'opera permane sulla scena.

  • Olivia Papili
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Olivia Papili è l'autrice e protagonista principale di una rilettura contemporanea di Romeo e Giulietta di Shakespeare: traduttrice, adattatrice e doppiatrice in progetti teatrali, ha ideato questa pièce insieme al regista Solimano Pontarollo. Terzo piano senza ascensore è andato in scena il primo ed il 2 di ottobre 2011 al Teatro Orologio e noi l'abbiamo intervistata subito dopo la prima dello spettacolo.

  • Lo Frate ‘nnamorato foto Binci
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Al Teatro Pergolesi di Jesi, il 30 settembre 2011 (replica 2 ottobre) il nuovo allestimento della commedia per musica Lo Frate ‘nnamorato (Il fratello innamorato) di Giovanni Battista Pergolesi, con l'orchestra barocca Europa Galante ottimamente diretta da Fabio Biondi, ha inaugurato la 44° Stagione Lirica di Tradizione ottenendo un grande successo.

  • Il flauto magico
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Dal 22 settembre fino al 2 ottobre 2011 al Teatro Olimpico di Roma uno spettacolo speciale: ma non tanto per dire, unico, multietnico, vaporoso, un vero e proprio respiro per chi non fa che ascoltare brutte storie sugli immigrati e gli italiani. Questa, finalmente, è una storia realistica e con un finale da favola: dimostra come si possono salvare delle persone valorizzando proprio ciò che hanno in virtus (dall'etimologia greca e latina): ovvero, esaltando ciò che eccelle in loro. L'Orchestra di Piazza Vittorio con Il flauto magico porta ciò che si distingue nel mondo e nell'Italia, riunendo dall'Ecuador, a Cuba, a Tunisi, e moltre altre città con Roma. 

  • The Twelfth Night
    Articolo di: 
    Saloni Kaul

    It is a dream for many a Shakespeare enthusiast or even lover of good theatre to be ensconced in the home of Shakespearean theatre such as the Globe and what better summer escape in Rome have we that exists than the Globe Theatre in Rome that wears a cool elusive Elizabethan look architecturally in the immensely pleasant garden setting of the extensive Villa Borghese lands.