arte

  • Filippo Lippi
    Articolo di: 
    Nica Fiori

    Un tocco di immediatezza espressiva e di vigore popolare caratterizza alcuni dipinti giovanili di Filippo Lippi, protagonista di una piccola ma significativa mostra a Palazzo Barberini dal titolo “Altro Rinascimento. Il giovane Filippo Lippi e la Madonna di Tarquinia”, a cura di Enrico Parlato. A cento anni dalla riscoperta della Madonna di Tarquinia, ad opera dello storico dell’arte Pietro Toesca, la mostra celebra l’evento indagando sulla formazione artistica del pittore, a confronto con Masaccio e Donatello.

  • veroamore
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 26 febbraio prossimo la GAM, Galleria di arte moderna, di Torino presenta una mostra dedicata alla Pop Art italiana.Con questo evento la GAM di Torino intende proseguire un lavoro di valorizzazione delle proprie collezioni, in un percorso espositivo di circa sessanta opere tra dipinti, sculture e video, intitolato Vero Amore come l’omonima opera di Mario Schifano del 1962 per raccontare la Pop Art in Italia.

  • HOKUSAI
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Dopo Milano, a Palazzo Reale 22 settembre 2016 - 29 gennaio 2017, e Londra, al British Museum dove si è chiusa il 13 agosto 2017, la mostra Hokusai. Sulle orme del Maestro si è aperta il 12 ottobre al museo dell'Ara Pacis, che la ospiterà fino al 12 gennaio 2018.

  • Arcimboldo, Estate, da Monaco di Baviera
    Articolo di: 
    Nica Fiori

    Mostruosi, ironici, meravigliosi o stravaganti, a seconda del punto di vista, contengono tutti i doni di Madre Natura in una sorprendente sovrabbondanza allegorica. Sono i celebri ritratti compositi di Arcimboldo (Giuseppe Arcimboldi, 1526-1593), assolutamente da non perdere, esposti fino all’11 febbraio 2018 nella mostra che gli viene dedicata per la prima volta a Roma a Palazzo Barberini. Organizzata dalle Gallerie Nazionali di Arte Antica, dirette da Flaminia Gennari Santori, e da Mondo Mostre Skira, la mostra, ricca di un centinaio di opere (tra cui una ventina di capolavori autografi di Arcimboldo), è a cura di Sylvia Ferino-Pagden, una delle maggiori studiose del pittore e già direttrice della Pinacoteca del Kunsthistorisches Museum di Vienna.

  • Vétheuil nella nebbia
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Il Complesso del Vittoriano ospiterà fino all'11 febbraio 2018 la mostra Monet. Capolavori dal Musée Marmottan Monet, Parigi, che conserva il maggiore e più rimarchevole numero di opere di Claude Monet (1840-1926) grazie alle donazioni dei collezionisti  dell’epoca e al lascito del figlio Michel, che conservava le opere da cui l'artista non volle mai separarsi, perché erano quelle in cui maggiore era la ricerca  espressiva e temeva che non sarebbero state comprese, come Impression, soleil levant, che venne aspramente criticata, ma dette il nome alla nuovo gruppo di artisti:gli  Impressionisti.

  • signora
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 7 gennaio prossimo la Fondazione Accorsi Ometto di Torino ospita, nelle sale dell’omonimo Museo, La giornata di una signora, mostra di una serie di abiti provenienti dalla Collezione Roberto Devalle e risalenti al periodo 1895-1925. L’esposizione, curata da Silvia Mira, storica della moda, arricchisce il museo di una scenografia per ambientare vari capi d’abbigliamento significativi, alcuni firmati da note Maison torinesi, come Sacerdote o De Gasperi e Rosa, altri da sartorie sconosciute.

  • cinzano.jpg
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Nel duecentosessantesimo anniversario della nascita del marchio Cinzano, icona dello spumante e del vermouth, il Museo del Risorgimento dedica una mostra in tema per omaggiare un’icona dell’enogastronomia non solo italiana.

  • Madre di Dio Odigitria di Suja
    Articolo di: 
    Nica Fiori

    Nel Museo di Roma a Palazzo Braschi sono in mostra fino al 3 dicembre 2017 quasi 40 icone provenienti dalla Russia, che ci dispensano i loro doni di sapienza e di luce. “L’icona russa: Preghiera e Misericordia” – questo il titolo dell’esposizione - vuole sottolineare l’orientamento di vita spirituale e di servizio sociale che accomuna persone di diverse nazionalità e paesi, sia nella chiesa cattolica sia in quella ortodossa. La mostra è dedicata al 25° anniversario delle relazioni ufficiali tra la Russia e il Sovrano Militare Ordine di Malta, relazioni che in realtà erano state già avviate al tempo dello zar Pietro il Grande.

  • Grosso
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    A Torino è di nuovo in scena uno dei Maestri dell’Ottocento dell’Accademia albertina, con un tributo a Giacomo Grosso, diviso in quattro sedi e cioè il Palazzo Comunale di Cambiano, la Pinacoteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, il Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto a Torino dal 28 settembre al 7 gennaio e Palazzo Madama a Torino fino al 23 ottobre.

  • San Francesco predica agli uccelli, particolare
    Articolo di: 
    Nica Fiori

    A Roma, nella chiesa del SS. Nome di Gesù, ben quattro serate di studio, dal 1° al 4 ottobre, sono state dedicate al tema “Perché San Francesco nella Chiesa dei Gesuiti?” Non si è trattato di un convegno in senso stretto, ma di un laboratorio artistico spirituale, aperto a tutti, che ha ospitato storici dell’arte, teologi e musicisti per scoprire il rapporto profondo, ma non sempre chiaro, tra l’arte e la fede, e in questo caso tra il ciclo pittorico della fine del XVI secolo con scene della vita di San Francesco realizzato nella chiesa e la Compagnia di Gesù, fondata da Sant’Ignazio di Loyola nel 1534.