arte

  • migliara
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 16 giugno la Fondazione Accorsi Ometto di Torino omaggia un altro maestro dell'Ottocento, Giovanni Migliara. La mostra è curata da Sergio Rebora ed è realizzata in collaborazione con la Città di Alessandria e la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

  • Allegoria dei cinque sensi
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Si è aperta una nuova mostra a Palazzo Barberini focalizzata sui primi anni di  Mattia Preti a Roma col nome Il trionfo dei sensi. Nuova luce su Mattia e Gregorio Preti, a cura di Alessandro Cosma e Yuri Primarosa. L'occasione nasce dal restauro di una tela su cui lavorarono entrambi i fratelli rimasta  per anni in deposito presso il Circolo Ufficiali delle Forze Armate.

  • gandini
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 26 maggio prossimo il MAUTO, Museo dell'automobile, di Torino in corso Unità d'Italia 40 presenta la mostra Marcello Gandini. Genio nascosto. L'esposizione vuole raccontare il genio di un disegnatore industriale e progettista dietro ad auto da sogno come Miura, Stratos e Marzal, ma anche a utilitarie, elicotteri, motociclette e camion, capace di sovvertire l'architettura dei vecoli nel XX secolo.

  • torino incontra il mondo
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Dal 15 al 17 marzo e dal 22 al 24 dello stesso mese i padiglioni del Lingotto fiere di Torino, Oval compreso, si animano di mille colori legati alle varie culture del mondo, per Torino incontra il mondo. Estensione del Festival dell'Oriente e del Festival irlandese, già sotto la Mole da alcuni anni, Torino incontra il mondo è un evento che celebra culture di tutte le latitudini, viste sotto vari aspetti, con particolare importanza alle arti performative, musica e danza, ma anche all'enogastronomia, all'artigianato, alle feste, ai libri, alle espressioni sia tradizionali che più moderne e popolari.

  • Frezzüe
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    La maschera è un oggetto materiale e immateriale che ha sempre affascinato, dai riti ancestrali, al teatro, alle arti figurative, alla più raffinata letteratura, ben venga quindi una mostra a lei dedicata, in quel periodo dell'anno che maggiormente la ricorda. All’interno di Villa Torlonia gli ambienti con echi fiabeschi della Casina delle Civette sono lo spazio ideale per ospitare la mostra “Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata” di Nicola Toce, a cura dell'antropologa Francesca Romana Uccella e visibile fino al 28 aprile 2019.

  • sandy
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 24 marzo prossimo Camera, il centro italiano per la Fotografia a Torino in via delle Rosine 18, presenta la mostra Sandy Skoglund. Visioni ibride. La mostra è la prima antologica dell'artista statunitense, classe 1946, capace di mescolare fotografia, scultura, pittura, per creare risultati molto interessanti.

  • heart
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 19 maggio le OGR, Officine Grandi Riparazioni di Torino in corso Castelfidardo 22 presentano in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d'Arte contemporanea  Cuore di tenebra / Heart of Darkness. Può l’arte prevenire gli errori? La mostra è allestita al Binario 2 delle OGR e citando il celebre romanzo Cuore di tenebra (Heart of Darkness, 1899) di Joseph Conrad, che ispirò anche il film Apocalypse Now di Francis Ford Coppola, vuole indagare alcuni aspetti irrazionali del contemporaneo.

  • G. Vasari, Cristo portacroce
    Articolo di: 
    Nica Fiori

    I capolavori perduti o dispersi all’estero talvolta ritornano nel luogo dove stati realizzati, sia pure per una mostra temporanea. La Galleria Corsini di Roma (in via della Lungara) ospita fino al 30 giugno 2019 il Cristo portacroce di Giorgio Vasari (Arezzo 1511-Firenze 1574), dipinto nel 1553 per il banchiere Bindo Altoviti, e scoperto in un’asta di provincia degli Usa da Carlo Falciani, uno specialista della pittura vasariana.

  • madama
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Palazzo Madama a Torino ospita nella Sala del Senato fino al 6 maggio del prossimo anno la mostra Madame Reali: cultura e potere da Parigi a Torino, un tributo a due donne che sono state fondamentali nella storia del capoluogo sabaudo. Quando si parla di regine, si pensa a Elisabetta I, a Caterina di Russia, a Vittoria, ma anche sotto la Mole (che allora non c'era ancora...) ci furono due grandi principesse, le due madame reali, Maria Cristina e Maria Giovanna di Nemours, che nel XVII secolo furono grandi protagoniste, tra guerre civili, intrighi, amori, mecenatismo e tanto altro ancora.

  • japan days
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Il 26 e 27 gennaio tornano al MUFANT, Museo del fantastico e della fantascienza, a Torino in via Reiss Romoli 49 Bis i Japan Days per l'edizione 2019, dedicata a celebrare i quarant'anni di anime cult come Jeeg robot d'acciaio, Il Grande Mazinga, Gundam e Capitan Harlock.