musica

  • L'impresario in angustie
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    L’impresario in angustie di Domenico Cimarosa (1749-1801) diretta da Roland Böer, direttore artistico e musicale del Cantiere, ha aperto con grande successo lo scorso 13 luglio gli spettacoli a Montepulciano, preceduta dalla tradizionale esibizione delle bande, quest'anno affidata alla Banda Poliziana e a quella di Rieti.

  • Carteggio. Alessandra Amorino, Livia De Romanis, Mario Germani e Marcello Panni. foto Max Pucciariello
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    La serata del 2 luglio scorso è stata incentrata su Francesco Pennisi (Acireale 1934 – Roma 2000) con due appuntamenti alla Sala Casella, il primo con l'Ensemble di chitarre “Tempo Scaduto”, formato dagli allievi della classe di Arturo Tallini del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, il secondo con l’esecuzione di Carteggio con l’Imago Sonora e la voce recitante Marcello Panni.

  • Bossi.jpg
    Articolo di: 
    Piero Barbareschi

    L'Etichetta Tactus propone un altro tassello della registrazione dell'opera Omnia di Marco Enrico Bossi realizzata da Andrea Macinanti. Il vol.XIII di questo monumentale progetto è dedicato a trascrizioni di brani di vari autori realizzato utilizzando uno splendido e particolarmente adeguato strumento: l'Organo Cavaillè-Coll del 1894 collocato nella Chiesa di S.Antoine des Quinze-Vingts a Parigi.

  • La vedova allegra
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Con ben otto nuovi allestimenti il Teatro dell'Opera di Roma presenta una stagione 2018-2019 assolutamente ragguardevole, non solo, titoli, artisti e direttori sono tutti in auge a cominciare da Daniele Gatti che aprirà la stagione l 2 dicembre con il Rigoletto di Giuseppe Verdi e Daniele Abbado alla regia.

  • Yoshikawa Schumann.jpg
    Articolo di: 
    Piero Barbareschi

    Terza proposta monografica del pianista Takahiro Yoshikawa che per l'etichetta Ypsilon International, distribuita da Milano Dischi, presenta in questo caso un CD interamente dedicato a Schumann, con l'esecuzione di tre celeberrimi ed affascinanti cicli: Fantasiestuck op.12, Kinderszenen op.15, Waldszenen op.82.

  • Bohème
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    In un nuovo allestimento in coproduzione con il Teatro Regio di Torino, il Teatro dell'Opera di Roma ha presentato la Bohéme di Giacomo Puccini con la regia di Alex Ollé, della compagnia catalana de La Fura dels Baus, dal 13 al 24 giugno, per undici recite. Sul podio si sono alternati due direttori: Henrik Nánási, giovane direttore ungherese già noto a livello internaizonale, e  Pietro Rizzo nelle repliche del 22, 23 e 24 giugno.

  • Mohammad Reza Rostamian
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    La nuova edizione de I Giardini della Filarmonica, il festival estivo dell’Accademia Filarmonica Romana ha come titolo Opus come Opera, intendendo con questo il risultato dell'attività creativa comune a tutte le civiltà umane, e si svolgerà dal 25 giugno al 14 luglio 2018 nella sede di via Flaminia 118.

  • Rondeau
    Articolo di: 
    Piero Barbareschi

    In questo recente CD Rondeau Production, distribuito da Ducale, sono affiancate tre composizioni funebri di Luigi Cherubini, autore forse oggi non adeguatamente valorizzato ed eseguito, ma che ha rappresentato, nel panorama della musica strumentale, sinfonica e corale a cavallo dei secoli XVIII e XIX un punto di riferimento ed un modello per i più grandi autori del periodo.

  • Krzysztof Urbański
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Due importanti debutti a Santa Cecilia: la prima esecuzione italiana di un trittico per orchestra di Guillaume Connesson (classe 1970) con Les cités de Lovecraft, commissione dell’Accademia di Santa Cecilia, nell’ambito del progetto europeo Music Up Close Network; e quello del direttore polacco Krzysztof Urbański (classe 1982), attuale Direttore Musicale della Indianapolis Symphony Orchestra. I tre giorni dedicati a questo “ambo” musicale sono stati il 14, 15 e 16 giugno scorsi ed hanno inoltre ripresentato i celebri Carmina Burana di Carl Orff con due artisti del Coro di Santa Cecilia: Chiara Chizzoni e Marco Santarelli come Solisti, affiancati dal baritono slovacco Dalibor Jenis. Il Coro e le Voci bianche dell'Accademia saranno diretti come sempre da Ciro Visco.

  • Adriana Lecouvrer
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il Teatro de la Maestranza di Siviglia ha presentato uno splendido allestimento di Adriana Lecouvrer di Francesco Cilea firmato dal Teatro di San Carlo di Napoli; l'opera per la prima volta ha calcato il palcoscenico di questo teatro dall'acustica eccezionale e con la direzione straordinaria del giovane direttore e compositore spagnolo Pedro Halffter Caro e la regia di Lorenzo Mariani, dal 21 maggio al 2 giugno scorsi. Il cast è altrettanto di ottima levatura con la soprano spagnola Ainhoa Arteta; il tenore romeno Teodor Ilincai in Maurizio ed il mezzosoprano uzbeko Ksenia Dudnikova come Principessa  di Bouillon.