arte

  • pinacoteca
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 16 febbraio 2020 la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli di Torino dentro al complesso del Lingotto  ospita la mostra Hokusai Hiroshige Hasui. Viaggio nel Giappone che cambia.

  • mao donne
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Il MAO, Museo di arte orientale di Torino in via San Domenico 11 presenta fino al 1 marzo la mostra Guerriere dal Sol levante, con cui prosegue per la terza vlta la collaborazione con l'Associazione Yoshin Ryu, da quarant'anni attiva sotto la Mole come luogo di promozione della cultura giapponese tra arti marziali e della tradizione.

  • E.T con meccatronica
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    A Roma, al Palaexpo, una mostra nuova e dedicata ad un genio degli effetti speciali: Carlo Rambaldi. La mostra è a cura di Claudio Libero Pisano, esperto di arte contemporanea e appena uscito dal CDA della Quadriennale di Arte Contemporanea di Roma. L'esposizione, visitabile dal 22 ottobre e fino al 6 gennaio 2020, è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale Azienda Speciale Palaexpo e organizzata da Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con la Fondazione Culturale Carlo Rambaldi.

  • Ferruccio Ferrazzi, “Autoritratto” (1957), dipinto a encausto su tavola. Misure: cm 32 x 24.
    Articolo di: 
    Giulio de Martino

    Dal 10 ottobre al 23 novembre 2019, alla Galleria Berardi al Corso Rinascimento 9 a Roma, si vede la densa mostra “Il Novecento di Ferruccio Ferrazzi (1891-1978)”. Un’ampia serie di ottime tele e un catalogo ricco di dati, immagini e interpretazioni, curato da Alessandra Imbellone, consentono di entrare nell’esperienza pittorica di Ferrazzi che – esponendo dal 1907 al 1978 – ha potuto attraversare la distanza lunga del secolo scorso e vivere la drammatica e contraddittoria esperienza che fu peculiare all’Italia: protesa alla riaffermazione di un passato favoloso e poi rassegnata alla mediocre sconfitta.

  • W.M. Turner
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Due eruzioni, a distanza di millenni, un'unica mostra: i resti di due città colpite dal fuoco dei vulcani Vesuvio a Pompei e Thera ad Akrotiri, l'antica città di Santorini, chiamata così in onore a Sant'Irene, ci spiega Mario Tozzi nel suo libriccino così raffinatamente curato; i due siti archeologici del Mediterraneo sono straordinariamente legati da un destino comune che, sebbene infausto, soprattutto per Pompei, dove ha mietuto migliaia di vittime, ha mantenuto quasi del tutto intatto il memento storico-artistico nascosto tra le ceneri. La mostra, che dall'11 ottobre fino al 6 gennaio 2020, viene ospitata alle Scuderie del Quirinale, ed accoglie fra queste due città una visione contemporanea di quanto avvenuto con opere da Warhol a Damien Hirst.

  • John Moore
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Torna a Torino per il terzo anno consecutivo World Press Photo, la mostra sul maggiore context di fotogiornalismo al mondo, in mostra fino al 17 novembre presso l'ex Borsa Valori di via San Francesco da Paola 22, alle spalle di piazzale Valdo Fusi.La mostra di fotogiornalismo più importante al mondo fa tappa in oltre cento città di 45 Paesi ed è ospitata per la seconda volta all'ex Borsa Valori, un'area che si sta reinventando. 

  • Canova
    Articolo di: 
    Giulio de Martino

    Abilmente e suggestivamente disposta nelle sale di Palazzo Braschi – dal 9 ottobre 2019 al 15 marzo 2020 – la mostra “Canova eterna bellezza” offre ai visitatori romani e stranieri l’incanto dei disegni, dei gessi e delle sculture in marmo di Antonio Canova (Possagno, 1º novembre 1757 – Venezia, 13 ottobre 1822). Sono circa 170 opere – alcune di artisti contemporanei di Canova – con prestiti importanti provenienti, fra l’altro, dall’Ermitage di San Pietroburgo, dai Musei Vaticani, dalla Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno. Si vedono anche trenta suggestive fotografie di Mimmo Iodice che cercano di restituire al visitatore di oggi – consumatore dell’immagine digitalizzata - quella fascinazione dell’antico che è il messaggio profondo e intemporale del Neoclassicismo di fine ‘700 e di primo ‘800.

  • Judit Kele
    Articolo di: 
    Nica Fiori

    Cosa può fare un artista, se non può affermare alla luce del sole la propria creatività? Anche in una dittatura che punta all’abolizione della personalità e della libertà di pensiero, si possono comunque adottare delle tattiche per sfuggire ai controlli della censura. È questo che emerge dalla mostra “Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell'avanguardia ungherese degli anni '60 e '70”, ospitata nel Palazzo delle Esposizioni di Roma fino al 6 gennaio 2020.

  • Pierre-Auguste Renoir Bougival ©
    Articolo di: 
    Daniela Puggioni

    Dopo un lungo lavoro di restauro, Palazzo Bonaparte ospiterà fino all'8 marzo 2020 la mostra Impressionisti segreti grazie alla collaborazione tra Generali Italia, con il progetto Valore Cultura, e Arthemisia, il titolo della mostra è stato scelto in quanto sono in esposizione opere proprietà di privati.

  • Francis Bacon
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Si entra nel buio in questa mostra dedicata a due artisti iconici del XX° secolo: Francis Bacon e Lucien Freud. Insieme ai loro amici della School of London, ovvero Frank Auerbach, Leon Kossoff, Michael Andrews e Paula Rego, dettano le prospettive di quello che è stata l'arte pittorica nel Regno Unito dal 1940 fino agli albori del XXI° secolo. Al Chiostro del Bramante, organizzata da DART insieme alla Tate di Londra, ed a cura di Elena Crippa con catalogo Skira, la mostra dedicata sarà visibile dal 26 settembre prossimo fino al 23 febbraio 2020.