cinema

  • tokusatsu
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    La fantascienza televisiva è divisa tra i serial angloamericani, Doctor Who e Star Trek in testa, e gli anime giapponesi che dagli anni Settanta in poi hanno invaso il mondo, Italia in testa. Eppure dal Giappone arriva anche un altro tipo di storie fantastiche, oggetto del nuovo saggio di Massimo Nicora per l'Editrice La Torre, Tokusatsu.

  • locke
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Netflix propone Locke and Key, una serie ideata da Joe Hill, figlio di Stephen King, e tratta dalla sua serie di graphic novel, presentando una storia fantastica, con non pochi toni cupi ma non solo.

  • dark
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Ci sono storie che si rivolgono prevalentemente ai più giovani e sono pensate soprattutto per loro, ma ci sono invece storie che sarebbero per ragazzi ma in realtà sono ottime a tutte le età. Una di queste è la trilogia His dark materials Queste oscure materie di Philip Pullman, oggetto di un ottimo serial prodotto da BBC e HBO, disponibile su Sky in italiano.

  • hunters
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Amazon Prime Video propone una nuova serie TV originale, Hunters, che mescola elementi pulp, fumettistici e di ucronia, un passato fantastorico alternativo, ideata da David Weil e con come produttore esecutivo il premio Oscar Jordan Peel.

  • luna nera
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    La strega è un'icona dell'immaginario ormai amatissima, non più vista solo come l'antagonista della principessina un po' sciocca di turno, ed in questo filone si inserisce il serial tutto italiano e tutto al femminile Luna nera, in onda su Netflix.

  • cinemaddosso
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 15 giugno il Museo del cinema di Torino alla Mole Antonelliana ospita la mostra Cinemaddosso, i costumi di Annamode da Cinecittà a Hollywood, realizzata da Elisabetta Bruscolini.

  • carnival row
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Il fantasy ha ormai fatto breccia sul cosiddetto piccolo schermo, grazie al successo di Game of Thrones: sono tanti i titoli in arrivo o già trasmessi, tra cui spicca l'interessante Carnival Row, disponibile su Amazon Prime Video.

  • Volevo nascondermi
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il regista Giorgio Diritti ce lo ricordiamo soprattutto per un film, il suo secondo, L'uomo che verrà (2009) che, presentato nella selezione ufficiale del Festival Internazionale del Film di Roma 2009, vince il Gran Premio della Giuria Marc'Aurelio D'argento, il Premio Marc'Aurelio D'oro del Pubblico e il Premio "La Meglio Gioventù": meritatamente, raccontava la strage di Marzabotto dal punto di vista dei civili trucidati. Questa volta, con un irriconoscibile Elio Germano, presenta Volevo nascondermi, dedicato al pittore apolide Ligabue, nato a Zurigo nel 1899 e morto a Gualtieri, in Emilia nel 1965. Il film, presentato al Festival di Berlino, ha fatto conquistare l'Orso d'Argento ad Elio Germano per la splendida interpretazione.

  • Dopo il matrimonio
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il remake del film di Susanne Bier del 2006, omonimo, Dopo il matrimonio (After the Wedding), e diretto da Bart Freundlich, esce nei cinema il prossimo 27 febbraio ed offre un cast di sicuro rilievo e perfetto per le parti principali: Michelle Williams è Isabel; Julianne Moore è Theresa; Billy Cudrup nel ruolo di Oscar e Abby Quinn (che canta anche la track finale) in quella della loro figlia Grace.

  • ritorno al futuro
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Fino al 30 aprile il Mufant, Museo del fantastico e della fantascienza, di Torino in via Reiss Romoli 49 bis, presenta la mostra Back to the future, un altro tuffo nella nostalgia canaglia dopo quello di grande successo sui quarant'anni di Capitan Harlock.