cinema

  • Christopher Plummer
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Da una sceneggiatura finita nella Black List delle migliori sceneggiature, Ridley Scott ha tratto un capolavoro epico che fa riflettere sulla natura molteplice dei soldi e del loro marchio sulle persone che li possiedono: tutto ciò partendo da uno degli uomini più ricchi al mondo, John Paul Getty, interpretato magistralmente da Christopher Plummer, e dal rapimento di suo nipote, John Paul Getty III, che è interpretato a sua volta da Charlie Plummer, che però non è parente dell'attore. Nel ruolo di Gail Getty una splendida Michelle Williams e Mark Wahlberg in quello di Fletcher Chace.

  • assassinio
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Torna al cinema, dopo oltre quarant’anni, Assassinio sull’Orient Express, tratto da uno dei più celebri romanzi di Agatha Christie ispirato all’autrice dal tragico caso Lindberg. Un classico di grande qualità di base ispira un film diverso dal precedente, visto varie volte in tv, ma non certo meno valido, perfetto per le nuove generazioni ma non solo.

  • Star Wars The Last Jedi
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Sembra che la questione centrale che interessa tutti ruoti intorno alla traduzione del titolo, ecco perchè lo abbiamo lasciato in originale: Star Wars Last Jedi, che in italiano hanno tradotto al plurale, “Gli ultimi Jedi”, mentre molti sostengono che sia al singolare, ovvero “L'ultimo Jedi”, come afferma anche lo stesso regista Rian Johnson che però, in un'intervista dove gli si chiede se quest'ultimo Jedi sia Luke Skywalker (Mark Hamill), rimane nel dubbio.

  • Star Wars Last Jedi
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Dopo una lunga attesa è uscito il secondo capitolo della nuova trilogia dedicata a Star Wars, dal titolo Gli ultimi jedi, con al timone Rian Johnson e J. J. Abrams che produce. Il film prosegue con brio, colpi di scena e maggiore convinzione gli eventi narrati ne Il risveglio della forza, con tre piani narrativi che si alternano, incontrandosi ad un certo punto.

  • Dickens
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Il sottotitolo del film Dickens di Bharat Nalluri è “l'uomo che inventò il Natale” (in originale: The Man Who Invented Christmas), e questo è sicuramente vero se ci riferiamo ad un'Inghilterra vittoriana in cui le problematiche “sentimentali” come anche quelle concrete legate al Natale, erano di primaria importanza. Povertà, sfruttamento dei bambini, ladruncoli che come miriadi di formiche invadevano bassifondi e centro di Londra in cerca di cibo come di pecunia, erano effettivamente quello che sostanziava il Natale in negativo e Dickens lo sapeva bene, avendo lavorato in una Bleak House (una fabbrica di lucido da scarpe, titolo che dà anche ad uno dei sui romanzi) da bambino. Per cui, A Christmas Carol (Canto di Natale) fu per lui una prova particolare, foriera di parecchi ricordi.

  • Justice
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    L’universo supereroistico della DC Comics al cinema si arricchisce di un nuovo capitolo, Justice League, seguito di Dawn of Justice e di Wonder Woman, con Zach Snyder al timone probabilmente per l’ultima volta, e un’avventura corale di vari eroi. Dopo la morte di Superman il mondo è allo sbando e gli eroi rimasti, Batman in testa, cercano di fare il possibile contro razzisti, criminali comuni e terroristi.

  • Ofelia non annega
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Nell'ambito del Festival Fuorinorma, proposto e coordinato da Adriano Aprà, che ha debuttato giovedì 26 ottobre all'Off/Off Theatre con il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino, abbiamo visto sabato 2 dicembre al Teatro dei Dioscuri il film-performance di Francesca Fini Ofelia non annega. Il festival prosegue il suo programma di “Cinema espanso” ai Dioscuri sempre dal 2 all’8 dicembre ad ingresso libero e con tre mostre dedicate al cinema con il Premio Pasinetti, a Venezia ed una con le tele suggestive di Guglielmo Ciardi.

  • Guida al cinema fantasy
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    La Odoya edizioni continua la sua opera di divulgazione del genere fantastico presentando una Guida al cinema fantasy, scritta a sei mani da Walter Catalano, Andrea Lazzeretti e Gian Filippo Pizzo. Non è il primo libro ad uscire negli anni nel nostro Paese sull’argomento, ma è senz’altro il più recente ed aggiornato, pronto a raccontare anche le serie televisive di successo di genere fantasy, Game of thrones in testa ovviamente, le ispirazioni dai giochi di ruolo e dai videogiochi, le suggestioni fino ad oggi di un genere che ha alle sue spalle una storia non certo breve.

  • The Void
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Per certi film vale l'assioma Nomen Omen, e mai potrebbe calzare meglio come per The Void, un film che si intitola Il vuoto, a firma di Steven Kostanski e Jeremy Gillespie con Ellen Wong, Kathleen Munroe, Aaron Poole, Kenneth Welsh e Daniel Fathers, in uscita il 30 novembre sul grande schermo. 

  • Stranger Things
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Su Netflix è disponibile la seconda stagione di Stranger Things, serie di genere fantastico diventata di culto l’anno scorso praticamente a sorpresa, pronta quindi di nuovo ad appassionare un pubblico composto in parte anche di nostalgici. I grandi protagonisti di Stranger Things sono infatti gli anni Ottanta, visti con il filtro dell’immaginario nerd e fantastico, attraverso le avventure di un gruppo di ragazzini, eroi per caso come i loro coetanei protagonisti in quel decennio di film cult come Stand by me, ET e I Goonies.