cinema

  • Liam Neeson in Silence
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Era dal 1988 che Martin Scorsese aveva in mente un film tratto dal romanzo del 1966 di Shusako Endo, Silence (libro edito da Corbaccio in Italia tradotto da Lydia Lax). Quel silenzio che accorpa tutti i religiosi di fronte a Dio, nel bene e nel male, nella meditazione e nella speranza di fare propria la voce di Cristo Salvatore. Nel 1633, nel Giappone buddista del feudalesimo più gretto e dei Samurai, un prete portoghese e gesuita, Christovao Ferreira, interpretato nel film da Liam Neeson, scompare, ed alla ricerca partono due suoi giovani proseliti, “padres” anch'essi, Sebastian Rodrigues, nel cui ruolo vediamo Andrew Garfield; e Francisco Garupe, l'attore Adam Driver.

  • Florence
    Articolo di: 
    Marcovalerio Di Schiena

    È nelle sale, prodotto da Pathé, BBC Films, Qwerty Films, per la regia di Stephen Frears, Florence, con Meryl Streep (Florence Foster Jenkins) e Hugh Grant (St. Clair Bayfield). New York City, 1944. Una donna, un uomo, marito e moglie: la loro unione è più salda che mai. Lei è una soprano, ma si potrebbe dirla una “velleitaria” del canto, una donna un po’ vana, ma quale cantante non lo è? Quale artista, quale persona di “successo” non lo sono?

  • peregrine
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    Tim Burton ha diretto un nuovo film, Miss Peregrine - La casa dei bambini speciali, tratto dal romanzo di Ransom Riggs, primo di una serie che molto probabilmente al cinema rimarrà invece da solo, perché la storia è autoconclusiva e non sembra presagire a eventuali sviluppi futuri.

  • Assassin's Creed
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Dal talento dell'action game della Ubisoft giocato in tutto il mondo, Justin Kurzel trae un film all'adrenalina pura con un tocco di gotico pre e dopo scoperta dell'America: una fratellanza formulata su un “credo” (creed) che affonda le sue radici nel mondo pagano in contrapposizione ai Templari, braccio armato della Chiesa cattolica nel Medioevo.

  • Collateral Beauty
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Un dramma intimo e familiare alla base di partenza di questo film delicato e sensibile di David Frankel, premio Oscar per Il diavolo veste Prada del 2006: Collateral Beauty, il titolo, sembra aprire uno squarcio spirituale fin dall'inizio, e a fianco di Will Smith protagonista, vediamo una serie di star di Hollywood che si aggirano per la New York invernale e ghiacciata delle sere di Natale: Kate Winslet, Helen Mirren, Edward Norton, Keira Knightley, si avvicendano in questa storia dai contorni soprannaturali.

  • Allied
    Articolo di: 
    Marcovalerio Di Schiena

    Il 12 gennaio prossimo esce nelle sale, per la Universal Pictures, Allied - Un’ombra nascosta, di Robert Zemeckis su sceneggiatura di Stephen Knight. I protagonisti di Allied sono Brad Pitt, nei panni della spia canadese Max Vatan, e Marion Cotillard, che impersona Marianne Beauséjour, pure agente segreta, nonché dirigente della resistenza francese.

  • Rogue One
    Articolo di: 
    Elena Romanello

    In attesa dell'ottavo capitolo della saga ufficiale, arriva al cinema il primo degli spin off ambientati nel mondo di Star WarsRogue one, prequel del primo capitolo del 1977 (diventato poi il quarto), che racconta la missione dei ribelli che rubano i piani della Morte nera, finendo dove inizia Una nuova speranza.

  • Grande Gigante Gentile
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    La tenera favola GGG (In originale: The BFG: the Big Friendly Giant) di Roald Dahl trova nelle mani di Steven Spielberg e della produzione Disney una tavolozza di colori e di azioni che è andata ben aldilà delle nostre aspettative: un film che racconta di come un “piccolo” gigante avversato dai “bulli” e brutti titani della sua stessa etnia, giganti alti e grossi il doppio di lui,  si ribella e viene aiutato da una piccola bambina che di notte lo ha portato in questa terra non tanto distante dalla Londra che conosciamo.

  • sully-jam.jpg
    Articolo di: 
    Marcovalerio Di Schiena

    È recentemente uscito nelle sale italiane un film che vi consigliamo caldamente di vedere: per la regia di Clint Eastwood, su sceneggiatura di Todd Komarnicki, Sully, la storia di un piccolo miracolo compiuto sul volo di linea US Airways 1549 dal capitano Chesley “Sully” Sullenberger, magnificamente interpretato da Tom Hanks, con Aaron Eckhart nelle vesti del copilota Jeff Skiles e con Laura Linney, nei panni della moglie di Sully. La distribuzione è curata per l’Italia dalla Warner Brothers.

  • Paterson
    Articolo di: 
    Livia Bidoli

    Sembra proprio che Jim Jarmush si rinnovi e cambi ispirazione ad ogni suo film, fa quasi del tutto restare interdetti quando si scopre che, sebbene non sia minimamente profilato nel film (se non alla fine in un dialogo che sembra estemporaneo ma non lo è affatto), tantomeno nelle note al film, che invece racchiudono in toto una lunga poesia a firma di Ron Padgett (nato a Tulsa, Oklahoma nel 1942, vivente), che possiamo intendere come il correlativo oggettivo del film.